Titolo IV Strutture didattiche e di ricerca (art. 7/c - 8)

on Thursday, 26 March 2009 11:58

 

 

 


 

Art. 7/1c LE SCUOLE

1.Le Scuole hanno la responsabilità didattica e di funzionamento dei corsi di diploma di I e II livello, nonché dei master di I e II livello ad esse afferenti. Esse sono rette da un Consiglio di Scuola composto da tutti i docenti di ruolo di I e II fascia degli insegnamenti afferenti alla Scuola (definiti nei piani di studio) e da 2 rappresentanti degli studenti iscritti ai corsi di diploma afferenti la Scuola, designati dalla Consulta degli Studenti, che partecipano con voto deliberante alle materie attinenti l’attività didattica e di funzionamento, ad esclusione delle materie inerenti le risorse di docenza e i soggetti non appartenenti alla comunità accademica.
2.I Consigli di Scuola sono presieduti da un Coordinatore eletto tra i professori di ruolo di I fascia o, in mancanza, tra i professori di II fascia, per un periodo di 3 anni rinnovabile non più di una volta consecutivamente.

 

 

 


 

Art. 8 I DIPARTIMENTI

1. Il dipartimento è struttura organizzativa della ricerca artistica e scientifica che aggrega settori disciplinari omogenei per fini e metodi, e in cui confluiscono professori dell’Accademia in servizio di ruolo, con incarico a tempo indeterminato e determinato.
2. E’ possibile l’attivazione di istituti dipartimentali e interdipartimentali tra più istituzioni AFAM e Università presenti sul territorio.
3. L’Accademia attiva i dipartimenti previsti dal DPR 212/05: Arti visive, Progettazione e Arti applicate, Comunicazione e didattica dell’arte
4. Ferma restando l’autonomia didattica e di ricerca dei singoli professori, il dipartimento esercita le seguenti attribuzioni:
a) Promuove e coordina l’attività didattica e di ricerca nell’ambito che gli è proprio, elaborandone i relativi piani annuali e pluriennali;
b) Concorre allo svolgimento dell’attività didattica e ai piani dell’offerta formativa neri settori artistici e culturali di competenza, secondo le indicazioni del Consiglio Accademico e in base alle risorse disponibili
c) Coordina la programmazione didattica e di ricerca interdisciplinare e multidisciplinare dell’area di competenza
d) Propone l’istituzione di Corsi di specializzazione e di Corsi di Formazione alla Ricerca artistica e di perfezionamento organizzandone le relative attività e strutture didattiche
e) Esprime parere e avanza proposte al Consiglio Accademico in merito alla richiesta e alla destinazione di posti di professore di I e II fascia
f) Avanza agli organi di gestione dell’Accademia richieste di spazi, dotazioni materiali e finanziarie, personale TA per lo sviluppo e l’attuazione dei piani di ricerca
g) Programma tutte le attività di supporto aggiuntive e integrative all’ordinaria attività didattica e di ricerca, presentandone dettagliata relazione culturale, organizzativa e finanziaria al Consiglio Accademico

5.Il dipartimento è istituito con decreto del Direttore dell’Accademia su delibera del Consiglio Accademico e parere conforme del Consiglio di Amministrazione.
6.Ogni docente, in conformità al settore disciplinare in cui opera, sceglie il dipartimento nel quale intende svolgere l’attività di ricerca. La mancata opzione del dipartimento di afferenza da parte del docente, comporta l’assegnazione d’ufficio ad opera del Consiglio Accademico. Ogni 3 anni il singolo professore ha diritto a formulare domanda di afferenza ad altro dipartimento, in conformità agli obiettivi del dipartimento rispetto al programma di ricerca del docente.
7.Sono organi del dipartimento:
a) Il Preside di dipartimento, che rappresenta il dipartimento e presiede il Consiglio di dipartimento. Viene eletto dal Consiglio di dipartimento fra i professori di ruolo di I fascia afferenti al dipartimento medesimo, ed è nominato con decreto del Direttore dell’Accademia. Dura in carica 3 anni e può essere rieletto una sola volta consecutivamente. Il Preside di dipartimento può designare, fra i componenti del consiglio, un vice-preside che lo coadiuva e lo sostituisce nel caso di assenza o impedimento.
b) Il Consiglio di dipartimento, che è l’organo d’indirizzo e di governo in materia di programmazione e coordinamento dell’attività di ricerca, è formato da tutti i professori di I e II fascia afferenti al dipartimento, nonché da una rappresentanza di 2 studenti designati dalla Consulta degli studenti che partecipano con voto deliberante alle materie attinenti l’attività didattica e di funzionamento, ad esclusione delle materie inerenti le risorse di docenza e i soggetti non appartenenti alla comunità accademica.
8.Ogni dipartimento è dotato di un regolamento interno che disciplina, tra l’altro, i Corsi di specializzazione e i Corsi di Formazione alla Ricerca afferenti al dipartimento.

Last modified on Thursday, 20 June 2013 12:44