PREMIAZIONE CONCORSO OPERA 70° LIBERAZIONE DI FIRENZE

on Friday, 05 December 2014 15:16

Vincono gli studenti Nicola Rossini e Niccolò Vannucchi con il progetto ITER – cerimonia di premiazione mercoledì 10 dicembre – ore 10 – Aula del Cenacolo – entro aprile 2015 la collocazione nel Giardino delle Oblate.

S'intitola ITER, e porta la firma degli studenti Nicola Rossini e Niccolò Vannucchi, il progetto vincitore del concorso rivolto agli allievi dell'Accademia di Belle Arti di Firenze indetto dalla Federazione Regionale delle Associazioni Antifasciste e della Resistenza e dal Comune di Firenze, per la realizzazione di un'opera simbolica per la Commemorazione del Settantesimo della Liberazione di Firenze.

L'opera troverà collocazione entro l'aprile 2015 (in concomitanza con il 70° anniversario della Liberazione d'Italia) nel giardino della Biblioteca delle Oblate, a Firenze. La commissione giudicatrice ha individuato due secondi posti ex aequo nei progetti di Marco Dainelli (Giglio) e di Annalisa Cestelli ed Elisa Pezzino (Cistus Florentinus).

Al concorso hanno partecipato gli studenti Annalisa Cestelli con Elisa Pezzino, Marco Dainelli, Maria Elisabetta De Falco, Damiano Del Guasta, Alessia Fratini, Erika Lavosi, Nicola Rossini con Niccolò Vannucchi.

Mercoledì 10 dicembre, alle ore 10, nell'Aula del Cenacolo dell'Accademia di Belle Arti di Firenze si terrà la cerimonia di premiazione dei vincitori.

La commissione giudicatrice (composta da Sergio Givone, assessore alla Cultura del Comune di Firenze quando è stato bandito il concorso, dal compianto Giancarlo Cecchi della direzione provinciale ANPI e ideatore dell'iniziativa, scomparso di recente, dal presidente della Federazione Regionale delle Associazioni Antifasciste Roberto Ragazzini, dal presidente dell'ANPI provinciale Silvano Sarti, da Giuseppe Andreani, ex direttore dell'Accademia di Belle Arti di Firenze, dall'artista e accademico dell'Accademia delle Arti del Disegno Andrea Granchi e da Giandomenico Semeraro, docente presso l'Accademia e referente del progetto) ha espresso convinto compiacimento per l'impegno e la qualità complessiva delle opere.

La commissione ha ritenuto all'unanimità il progetto ITER, presentato da Nicola Rossini e Niccolò Vannucchi, rispondente appieno al dettato del concorso, quindi vincitore. I premi sono dovuti all'impegno della Federazione Regionale delle Associazioni Antifasciste.