Decorazione            

[eng]

Prof. Maiorano Anna Maria

Crediti formativi (ECTS Credits): 12

Livello (Level): Triennio (Bachelor)

Corso di riferimento (Departments): Decorazione (Decorative Arts)

Anno Accademico (Academic Year): A.A. 2013-2014 

Tipologia disciplina (Course Type): Laboratoriale (Laboratory)

 

OBIETTIVI FORMATIVI (COURSE OBJECTIVES):

L’obiettivo del corso di Decorazione è quello di formare operatori specializzati in campo estetico, culturalmente e spiritualmente evoluti, capaci di saper proporre progetti site-specific innovativi in ambito istituzionale, pubblico e privato, e di saperli realizzare con i linguaggi della contemporaneità. Nella prima fase del corso, rispetto al concetto di creatività e di osservazione del mondo in cui viviamo, si affronteranno i problemi della tecnica, dell’utilizzo delle nuove tecnologie e l’intreccio dei linguaggi artistici. Nella seconda fase, si prenderà in esame il rapporto che lega l'individuo all'ambiente - allo spazio naturale o urbano - dove la materia prima della ricerca in campo estetico è la produzione di immagini contestualizzate in ambienti dati o simulati. Particolare attenzione sarà rivolta alla pratica dell’installazione in quanto attraverso essa vengono messi in relazione i problemi inerenti allo spazio e alla sua identità, alla luce, alla materia e alla funzione dell’osservatore.

 

CONTENUTI E TEMATICHE (SUBJECT MATTER):

Il corso comprende diverse aree di esperienza laboratoriale: Esercitazioni a partire dal linguaggio pittorico e dalle tecniche miste Pratica del riciclaggio e del riutilizzo dei materiali. Elaborazione di progetti, individuali o corali, finalizzati in ambienti chiusi o aperti. Ricerche sulle disfunzioni dello spazio urbano, quando ad esempio l’intervento artistico sottolinea le offese dello spazio in cui si opera Ipotesi di intervento sugli spazi con le luci e con i suoni Ricerche di spazi pubblici e privati non deputati all’arte in cui è ipotizzabile allestire mostre d’arte (es.mostre fuori dal museo – pratiche espositive) Intervenire sul paesaggio cromaticamente Modellare lo spazio con l’immagine Rappresentare lo spazio con la memoria Saper documentare la propria produzione artistica

 

TIPOLOGIA DELLA DIDATTICA (CLASS FORMAT):

L’atto del guardare viene preso come punto di partenza per analizzare il concetto di immagine come qualcosa che modella la nostra comprensione del mondo, il nostro immaginario e il nostro modo di osservare le cose. Ma fondamentale è anche lo sguardo dello spettatore e il suo potere di attribuire senso e significato a ciò che vede. Per comprendere il linguaggio estetico della decorazione, si prevedono delle lezioni a carattere teorico in collaborazione con altri insegnamenti, visite in luoghi d’arte e sopralluoghi in spazi da concordare. La didattica sarà concepita con lezioni teoriche propedeutiche all’attività laboratoriale con l’ausilio di proiezioni di immagini e video e lezioni laboratoriali con applicazioni pratiche. Si esige la frequenza costante delle lezioni. Si consiglia di vedere le mostre più importanti sia storiche che contemporanee, di leggere molta letteratura e saggistica e vedere film d’autore.

 

MODALITA' DELLA DIDATTICA/ORGANIZZAZIONE DEL CORSO (TEACHING METHODS / COURSE ORGANIZATION):

Lo studente può sperimentare materiali e tecniche diverse secondo la propria sensibilità e esperienza personale: oggetti, disegni, foto, lettere, immagini e altri elementi, presi dalla realtà circostante e utilizzati come fonte di ispirazione per sviluppare un'idea d'intervento in uno spazio dato o in un ambiente da creare tenendo conto di alcuni elementi fondamentali: Ricerca storico-artistica Pluridisciplinarietà Analisi degli aspetti socio-economici Relazione società e ambiente Studio delle caratteristiche tecniche dei materiali ed analisi dei costi Metodi di rappresentazione grafica e plastica Uso degli strumenti di rappresentazione tradizionali ed innovativi

 

MODALITA' DI ACCERTAMENTO FINALE (FINAL EVALUATION):

Nell’arco del semestre, gli studenti dovranno fare tre revisioni per poter sostenere gli esami. Durante l’esame finale gli studenti dovranno argomentare ed esporre il lavoro che hanno svolto durante l’anno accademico nella modalità concordata con la docente.

 

BIBLIOGRAFIA (BIBLIOGRAPHY):

Sono consigliate le seguenti letture:
Marc Augé, Rovine e macerie.Il senso del tempo
Ernst H. Gombrich, Il senso dell’ordine
A cura di Silvia Bordini, Arte contemporanea e tecniche
Angela Vettese, Capire l’Arte contemporanea
Angela Vettese, Si fa con tutto il linguaggio dell’arte contemporanea
Nicolas Bourriaud, Postproduction
Massimo Carboni L’Ornamentale.Tra arte e decorazione
Elisabetta Di Stefano, Estetiche dell’ornamento Henri Focillon, Vita delle forme
Franco Speroni, La rovina in scena: per un’estetica della comunicazione
Roland Bhartes, La camera chiara
Piero Zanini, Significati del confine. I limiti materiali, storici, mentali
V. Kandinskij Lo spirituale dell’arte
 
Sitologia:
 
 
 
 

 

STUDENTI INTERNAZIONALI (INTERNATIONAL STUDENTS):

The objective of this Decorative Arts course is to train specialized professionals in the esthetic sector who are spiritually and culturally advanced, and able to design innovative site-specific projects for institutional, public or private spheres. Students will be expected to realize these projects with expressive contemporary means that take into account the necessities of contemporary visual arts.
Particular attention will be addressed to installation inasmuch as through installation, space and its identity,  light, materials, and the function of the viewer  become interrelated issues.
 
The course will include various areas of studio experience:
    •    Exercises in pictorial and mixed techniques.
    •    Recycling and  the re-use of materials.
    •    Development of projects, individual or group, for closed or open settings.