Storia dell’Arte Moderna             

[eng]

Prof. Bellesi Sandro

Crediti formativi (ECTS Credits): 6  

Livello (Level): Triennio (Bachelor)

Corso di riferimento (Departments): Decorazione, Grafica, Pittura (Decorative Arts, Printmaking, Painting)

Anno Accademico (Academic Year): A.A. 2013-2014 

Tipologia disciplina (Course Type): Teorica (Theoretical)

 

OBIETTIVI FORMATIVI (COURSE OBJECTIVES):

Il corso intende approfondire aspetti importanti per la Storia dell’Arte Moderna, con indagini particolari dedicate a correnti pittoriche europee. Insieme alle lezioni che si svolgeranno in Accademia è prevista, come integrazioni agli argomenti del corso, visite di studio alla Galleria degli Uffizi, alla Galleria Palatina a Firenze e alle collezione del Museo Civico a Prato e della Banca Popolare di Vicenza, sempre a Prato.

CONTENUTI E TEMATICHE (SUBJECT MATTER):

Programma del corso: Caravaggismo e Naturalismo nella pittura europea del Seicento
 
Il corso è volto ad indagare con particolare attenzione la personalità artistica di Michelangelo Merisi, detto il Caravaggio, innovatore nel panorama pittorico europeo tra la fine del Cinquecento e i primissimi anni del Seicento. Una nuova attenzione alla realtà e alla vita feriale legata prevalentemente ai ceti sociali più inferiori porta alla creazione di immagini pittoriche, grazie anche al particolare dosaggio di luci e ombre, indagate con cruda attenzione, dove perfino le tematiche sacre si ammantano di una nuova accezione interpretativa, più fruibile e conforme alle 'verità' contemporanee. La lezione del grande maestro lasciò, come prevedibile, una traccia indelebile in molti giovani artisti, in particolare in alcuni dei più interessanti maestri attivi a Roma all'inizio del Seicento, provenienti da varie località italiane, francesi, fiamminghe e olandesi. Sulla scia delle esperienze del Caravaggio e dei suoi seguaci si diffonde dalla metà degli anni venti, soprattutto in Toscana, un nuovo rapporto con la realtà, dando vita a una pittura d'impronta naturalistica, indagata scrupolosamente dal vero, dove viene dato risalto alla resa palpitante di vita dei protagonisti, spesso posizionati in spazi indefiniti, avvolti in parte nell'oscurità ed enfatizzati da effetti chiaroscurali a 'lume di notte'. In contemporanea al corso si svolgeranno lezioni stilistico-attributive e iconografiche dedicate all’arte europea in età moderna.

TIPOLOGIA DELLA DIDATTICA (CLASS FORMAT):

Lezioni teoriche (Theoretical Lessons)

MODALITA' DELLA DIDATTICA/ORGANIZZAZIONE DEL CORSO (TEACHING METHODS / COURSE ORGANIZATION):

4 ore di lezioni settimanali I semestre

MODALITA' DI ACCERTAMENTO FINALE (FINAL EVALUATION):

Esame orale

BIBLIOGRAFIA (BIBLIOGRAPHY):

- M. Calvesi, Caravaggio (Art Dossier), Firenze-Milano, 1986
- R. Papa, Caravaggio. Gli anni giovanili (Art Dossier), Firenze-Milano, 2005 - R. Papa, Caravaggio. Gli ultimi anni (Art Dossier), Firenze-Milano, 2004
- D. Bodard, A. Moir, A E. Pérez-Sànchez, P. Rosenberg, Caravaggisti (Art Dossier), Firenze, 1996
- M. Gregori, Dal Caravaggio al Manfredi in Dopo Caravaggio. Bartolomeo Manfredi e la Manfrediana Mathodus, catalogo della mostra, Milano, 1987, pp. 13-25
- G. Papi, Artemisia Gentileschi (1593-1626): gli anni romani, il soggiorno fiorentino in Artemisia, catalogo della mostra (Firenze), Verona, 1991, pp. 31-62
- S . Bellesi, Caravaggismo e naturalismo nella pittura fiorentina del Seicento in Luce e Ombra. Caravaggismo e naturalismo nella pittura toscana del Seicento, catalogo della mostra (Pontedera), Pisa, 2005, pp. XCI-CXXIII.
- Caravaggismo e caravaggeschi a Firenze, catalogo della mostra a cura di G. Papi, Firenze, 2010, schede pp. 100-109, 113-125, 130-131, 136-143, 146-167, 176-187, 196-217, 222-229, 232-235, 246-251, 258-263, 266-269, 272-273, 294-297, 300-301, 302-307.
- Caravaggio, catalogo della mostra a cura di C. Strinati (Roma), Milano, 2010, pp. 34-74, 82-105

STUDENTI INTERNAZIONALI (INTERNATIONAL STUDENTS): 

The course, which is offered in the 1st semester with a total of 4 hours of lessons per week, will examine the work of Michelangelo Merisi, Caravaggio, and the influence of his style on European art in the first decades of the 17th century. This style, that would have important future consequences, set new bases for pictorial tendencies that showed a new interest in the representation of reality with a particular attention to everyday life, and an unprecedented investigation of light and also the effects of light and shadow in painting.