Anatomia e Morfologia            

[eng]

Prof. Luppi Anna

Crediti formativi (ECTS Credits): 7

Livello (Level): Biennio (Master)

Corso di riferimento (Departments): Progettazione e Cura degli Allestimenti Artistici  (Curatorial Studies)

Anno Accademico (Academic Year): A.A. 2013-2014 

Tipologia disciplina (Course Type): Teorico-pratica (Theoretical – Practical)

 

OBIETTIVI FORMATIVI (COURSE OBJECTIVES):

La riflessione sulla costruzione dell' immagine del corpo umano e sul suo farsi tema espositivo e/o di ricerca artistica, diviene il necessario legame con il Corso di Indirizzo in Allestimenti Artistici. Per l'allievo, l'analisi di questo processo costituirà metodo e base di ricerca culturale per poter affrontare la progettazione di spazi dedicati (Musei Scientifici, Percorsi Espositivi... ) con un pensiero critico e uno sguardo più affinato alla complessità della rappresentazione e al tempo stesso maggiormente consapevole dei propri mezzi e inclinazioni.

CONTENUTI E TEMATICHE (SUBJECT MATTER):

Il Tema affrontato quest'anno dal Corso ha per titolo "Gli Archivi del Corpo".
La rappresentazione del Corpo come immagine bidimensionale, realizzata con le tecniche e i materiali più innovativi per i propri tempi– vale a dire: disegno stampa fotografia digitale- compone un giacimento culturale immane e complesso su cui si radica e si genera, riproducendosi e contaminando differenti saperi, la società attuale e i suoi singoli componenti.
L'immagine- prendiamo ad esempio un disegno anatomico dei Leonardo- parla all'artista ma anche allo scienziato, allo storico e al filosofo e pone questioni di percezione di sé assolutamente contemporanee.
Data questa importanza cruciale del “documento”, l'attenzione del Corso si appunterà sui luoghi e sulle metodologie di conservazione e memorizzazione delle immagini: Biblioteche  musei università collezioni archivi web.
La Fondazione dell'Accademia delle Arti e del Disegno, avvenuta il 13 gennaio 1563 , voluta da Cosimo I° e di cui quest'anno ricorre il 450esimo, sarà la data per la partenza dell'esplorazione (anche se per parlare dei primi atlanti anatomici e le origini della pratica dissettoria in occidente retrodateremo lo studio al XV Sec... )

TIPOLOGIA DELLA DIDATTICA (CLASS FORMAT):

Lezioni teoriche - Applicazioni pratiche - Progetti laboratoriali/Stage

MODALITA' DELLA DIDATTICA/ORGANIZZAZIONE DEL CORSO (TEACHING METHODS / COURSE ORGANIZATION):

Il Corso sarà annuale, in parallelo con il Corso d'indirizzo, e come questo si terrà nei locali della Scuola Guicciardini. Le lezioni, a cadenza settimanale, si articoleranno in un momento teorico e uno di laboratorio immediatamente seguente, in cui gli allievi dovranno fornire approfondimenti e progetti tratti dai temi delle lezioni, secondo un personale criterio di interesse. Si richiederà, di volta in volta, una prova scritta (relazione- schede di lettura- commenti) corredata da un minimo apparato bibliografico o di websites. Il tutto confluirà in un progetto finale (revisione obbligatoria a metà anno con votazione che inciderà in percentuale su quella finale) legato ad un momento espositivo che vedrà "messo in scena" l'argomento prescelto.
Il Corso dovrà essere biennalizzato dallo studente che intenda dare la Tesi finale in questa materia.

MODALITA' DI ACCERTAMENTO FINALE (FINAL EVALUATION):

L'esame finale l'allievo deve presentare il concept di un progetto espositivo su di un tema svolto durante le lezioni e che riguardi la rappresentazione corpo umano nella sua accezione più ampia. Per la valutazione del progetto finale si terrà conto di fattori quale l'interesse , l'originalità, la comprensione e la capacità di critica dello studente nella scelta della tematica. Parte importante per il giudizio sarà anche la partecipazione attiva alla vita culturale cittadina e l'impegno in stage e workshop che verranno proposti durante l'anno.
 

BIBLIOGRAFIA (BIBLIOGRAPHY):

(I testi vengono messi a disposizione dal corso)
A dirigere il discorso e produrre riflessioni per il lavoro finale, il testo di Jacques Derrida: Mal d'archivio. Un'impressione freudiana, Ed. Filema, 1996
Per il rapporto fra Artisti e Archivio: Okwui Enwezor, Archive Fever. Uses of the document in Contemporary Art, International Center of Photography-Steidl, New York-Göttingen 2008.
Sulle innovative forme di Archivio : contemporary-art-archive: http://www.artribune.com/2011/11/memorie-dal-futuro-archeologie-del-presente/
/http://www.e-flux.com/journal/innovative-forms-of-archives-part-one-exhibitions-events-books-museums-and-lia-perjovschi’s-
Sulle carte (disegni lettere) degli Ospedali Psichiatrici Italiani http://cartedalegare.filosofia.sns.it/index.php?id=4

STUDENTI INTERNAZIONALI (INTERNATIONAL STUDENTS):

The theme addressed by the course this year is entitled " The Body's Archives" .
The representation of the body as a two-dimensional image was produced using the most innovative techniques and materials for their own time - that is to say, design print, photography, digital photo, 3D...Over time it has formed a huge and complex cultural deposit in which the current society and its individual components is rooted and generates, reproducing and contaminating different knowledge. As the course will attempt to demonstrate, an image- or example an anatomical drawing of Leonardo da Vinci - involves not only the reflection of the artist but also that of the scientist, the philosopher and the historian, raising, at the same time, contemporary issues of self-perception.
Giving crucial importance at the "document", the Course will focus on sites and methods of image storage: Libraries, University Museums and Collections, web archives. The Foundation of the Academy of Arts and Design, which took place by Cosimo I in Florence, January 13 in 1563, this year marks the 450th. It will be the date for the start of our exploration, (though the golden age of anatomical studies and the origins of the dissettoria practice in the West start early, from the end of the XV century).