[eng]

Prof. Pettena Robert

Crediti formativi (ECTS Credits): 6  

Livello (Level): Biennio (Master)

Corso di riferimento (Departments): Progettazione e Cura degli Allestimenti Artistici, Arti Visive e Nuovi Linguaggi Espressivi (Curatorial Studies, Visual Arts and Avant Garde Expression)

Anno Accademico (Academic Year): A.A. 2013-2014 

Tipologia disciplina (Course Type): Teorico-pratica (Theoretical – Practical)

 

OBIETTIVI FORMATIVI (COURSE OBJECTIVES):

L' apprendimento e le strategie per utilizzare efficacemente i campi della Digital video e dei Multimedia nell'ambito accademico e nel sistema dell'arte si svolgono secondo un approccio che deve stimolare lo studente alla progettazione e sviluppo creativo di elaborati multimediali attraverso i linguaggi odierni, rivolgendo un particolare interesse all'utilizzo di software, nuovi media, tecnologie domestiche e video installazioni.   
L'idea e la strategia dell'uso delle nuove tecnologie sarà rivolto alla possibilità di aumentare le capacità di espressione e comunicazione cercando di utilizzare i linguaggi contemporanei, applicati  dai sistemi di ripresa video, dalla navigazione in rete, dall'uso degli smart phone, dalla comprensione dei sistemi interattivi, dalla conoscenza dei linguaggi della video arte e nell'apprendimento e uso di softwares e materiale installativo.

CONTENUTI E TEMATICHE (SUBJECT MATTER):

Gli studenti si adopereranno a comprendere le potenzialità dei nuovi media utilizzando ognuno un software o elementi installativi-performativi che possano tradurre al meglio le proprie capacità espressive al fine di una didattica attiva e partecipata, finalizzata ad una programmazione che sviluppi procedimenti creativi che riflettano i mezzi espressivi del sistema dei linguaggi contemporanei.  
Introduzione storica all'uso dei nuovi media partendo dalle esperienze di László Moholy-Nagy, (Modulator 1930).
Inizio all'uso dell'elettronica nel campo delle arti e delle performance nei Progetti sviluppati negli anni 60 da Experiments in Art and Technology (E.A.T.). Descrizione dei primi eventi aperti al pubblico come "9 Evenings: Theatre & Engineering" del 1966 con la partecipazione di Robert Rauschenberg, John Cage, David Tudor, Yvonne Rainer, Deborah Hay, Robert Whitman, Steve Paxton, Alex Hay e Lucinda Childs and Öyvind Fahlström.  
 
Esperienze artistiche di utilizzo globale delle telecomunicazioni con Documenta 1977:
-Nam June Paik performance: "Nam June Paik with TV-Buddha";
-Douglas Davis "The Last Nine Minutes: Live performance for international satellite   telecast";
-Charlotte Moorman  and Robot K-456 "24-hour Happening".  
 
Applicazione in rete nel settore delle arti dei nuovi media come la Telepresenza e la Transgenic art con Eduardo Kac e Ken Goldberg. Interventi installativi site specific e in dialogo con i contesti sociali sul territorio:  Andrea Zittel,  Dre Wapenaar,  Michael Elmgreen and Ingar Dragset,  Michael Rakowitz, Alexis Rochas, Ana Rewakowicz, Atelier Van Lieshout. Installazione multisensoriale, ridefinizione dei luoghi, spazi immateriali, architettura interattiva legata a gruppi e artisti come: Light and Space, James Turrel, Anthony Mc Call, Olafur Eliasson, Studio azzurro. Processi reali/virtuali di video scultura: Tony Oursler, Laurie Anderson, Fabrizio Plessi, Bill Viola.

TIPOLOGIA DELLA DIDATTICA (CLASS FORMAT):

Lezioni teoriche, Applicazioni pratiche, Progetti laboratoriali/Stage (Theoretical Lessons, Practical Aplication, Workshop)

MODALITA' DELLA DIDATTICA/ORGANIZZAZIONE DEL CORSO (TEACHING METHODS / COURSE ORGANIZATION):

Sviluppare una lettura e analisi critica dei linguaggi multimediali e della videoart.Innescare capacità di elaborazione creativa nei campi dei nuovi media: video, video-installazione, social network, cinema, installazioni interattive e performance.Acquisire strumenti metodologici per sondare i territori multimediali e applicare le sue potenzialità  in base alle  risorse offerte dalle infrastrutture e contesti circostanti.

MODALITA' DI ACCERTAMENTO FINALE (FINAL EVALUATION):

La valutazione della capacità di orientamento complessivo della disciplina terrà conto:
a) Del  differenziale tra il livello di partenza e quello di arrivo.
b) Del livello delle nuove competenze acquisite. 
c) Dell’assiduità alle lezioni e dell’impegno mostrato nello studio progettuale.
d) Della partecipazione al dialogo educativo e ai processi creativi.
e) Della correzione finale degli elaborati e relativa verifica delle conoscenze acquisite.

BIBLIOGRAFIA (BIBLIOGRAPHY):

CRONOLOGIA, Tempo e identità nei film e nei video degli artisti contemporanei. Ed. postmedia.books (obbligatorio)  
 
ARTEVIDEO, Storia e culture del video d'artista in Italia. Ed. SilvanaEditoriale (facoltativo)

STUDENTI INTERNAZIONALI (INTERNATIONAL STUDENTS): 

EDUCATIONAL OBJECTIVES:
In this digital video and multimedia course students are stimulated to develop projects and express their creativity by using the language of today: software, new media, domestic technology, interactive systems, video art and installation material.
THEMES AND CONTENTS:
There will be a historical introduction to the use of new media which students will use in whichever way that best suits their ability to express themselves in this dynamic and participatory course.
HOW THE COURSE IS ORGANISED:
Students will develop the ability to read and critique the language of multimedia and video art and begin to create projects using video, video installation, social networks, cinema, interactive installations and performances.
STUDENT EVALUATION:
Students will be evaluated according to:
a) Their improvement since the beginning of the course.
b) Level of competence acquired.
c) Attendance and level of commitment.
d) Their participation in the educational and creative process.