Storia dell'Arte Conteporanea I            

[eng]

Prof. Bruni Valeria

Crediti formativi (ECTS Credits): 6

Livello (Level): Triennio (Bachelor)

Corso di riferimento (Departments): Pittura (Painting)

Anno Accademico (Academic Year): A.A. 2014-2015

Tipologia disciplina (Course Type): Teorica (Theoretical)

 

OBIETTIVI FORMATIVI (COURSE OBJECTIVES):

Il corso si propone di mostrare come lungo l’arco dei secoli alcune problematiche si ripresentino pur con cartteristiche diverse adeguate alla propria contemporaneità

CONTENUTI E TEMATICHE (SUBJECT MATTER):

Il sublime storico e le sue estensioni nel Novecento
Il Sublime è una categoria estetica che abbraccia le sensazioni non riconducibili all’equilibrata armonia del “bello” accademico settecentesco. E’ quindi un problema teorico fondamentale per la definizione della specificità dell’arte contemporanea. Il corso tratterà le diverse accezioni del Sublime a partire dalla riscoperta del trattato retorico dello pseudo-Longino attraverso il pensiero di Burke e Kant fino ai suoi esiti contemporanei come la teoria del perturbante di Freud. Saranno presi in esame gli artisti che, a partire dai settecenteschi Fussli e Blake, hanno contribuito con la loro opera all’elaborazione di tali concetti fino ad oggi, in particolare la rinascita di attenzione al tema che caratterizza il secondo dopoguerra americano e l’Espressionismo Astratto, soprattutto la figura di Barnett Newmann, avvenuta dopo l’elaborazione del concetto di perturbante da parte dei surrealisti, e l’esperienza della Land Art. Più recentemente poi, la categoria del sublime è stata ampiamente riscoperta e reinterpretata, come hanno dimostrato le mostre Post Human e Apocalypse.

TIPOLOGIA DELLA DIDATTICA (CLASS FORMAT):

Lezioni teoriche (Theoretical Lessons)

MODALITA' DELLA DIDATTICA/ORGANIZZAZIONE DEL CORSO (TEACHING METHODS / COURSE ORGANIZATION):

Lezioni frontali, visite a mostre e musei, incontri con artisti e curatoriSpecificare la modalità della didattica e l'organizzazione del corso

MODALITA' DI ACCERTAMENTO FINALE (FINAL EVALUATION):

Prova oraleSpecificare la modalità di accertamento della prova finale

BIBLIOGRAFIA (BIBLIOGRAPHY):

NON DEFINITIVA.
Harold Rosenberg, La s-definizione dell’arte, Feltrinelli, Milano 1975, pp.15 – 24; 84 – 92
Roberto Pasini, L’Informale, Clueb, Bologna 1995, pp. 121 – 148
Giuliano Briganti, I pittori dell’immaginario. Arte e rivoluzione psicologica, Electa, Milano 1996
Robert Smithson, I monumenti di Passaic, in “Flash Art”, n° 198 – 199, giugno – luglio 1996, pp. 90 –91
Angela Vettese, Capire l’arte contemporanea, Umberto Allemandi, Torino 1996, pp. 237 - 249
Ernst H. Gombrich, Il motto di spirito come paradigma artistico. Le teorie estetiche di Sigmund Freud, in Richard Woodfield, a cura di, Sentieri verso l’arte, Leonardo Arte, Milano 1997, pp. 189 – 210
Lanfranco Binni, Il Surrealismo, Newton & Compton Editori, Roma 2003
Massimo Carboni, Il Sublime è ora, Castelvecchi, Roma 2003
Francesco Poli, a cura di, Arte contemporanea.
Le ricerche internazionali dalla fine degli anni ’50 a oggi, Electa, Milano 2003, pp. 114 - 121
Brandt Reinhard, Filosofia nella pittura. Da Giorgione a Magritte, Bruno Mondadori, Milano 2003, pp. 432 – 434
Gilles Tiberghien, Land Art, in “Millepiani”, n° 26, Mimesis, Milano 2003, pp. 175 - 177
Inserire la lista dei testi da studiare per l'esame (specificando se obbligatori o facoltativi)

STUDENTI INTERNAZIONALI (INTERNATIONAL STUDENTS):

The Sublime in History and Its Extension to the 1900’s The Sublime is an aesthetic category that embraces sensations that are not ascribable to the 18th century academic view of beauty as a balanced harmony. When defining the specificity of contemporary art, the Sublime is therefore a fundamental theoretical issue. The course intends to demonstrate that although the characteristics of certain issues change over the course of time, the issues remain the same and continue to reoccur.