Print this page

  Tecniche di Fonderia            

Prof. Bianchini Luca

Crediti formativi: 8 

Orario delle lezioni:  

Livello: Triennio 

Corso di riferimento: Scultura 

Anno Accademico: A.A. 2015-2016 

Tipologia disciplina: Laboratoriale 

 

OBIETTIVI FORMATIVI:
L’obiettivo del corso di Tecniche di Fonderia è quello di far acquisire agli studenti dell’Accademia una formazione sia tecnica che teorica sui processi di lavorazione dei metalli con particolare attenzione a valorizzarne  l’aspetto creativo ed espressivo in quanto manifestazione artistica.

 

CONTENUTI E TEMATICHE:
Ogni allievo dovrà presentarsi con alcuni disegni-progetto, che saranno valutati insieme al docente per scegliere i progetti più consoni alla realizzazione. Non ci sono imposizioni da parte del docente sull’argomento del Tema.

Durante il percorso di apprendimento del corso annuale, ogni allievo è tenuto a visitare una o più fonderie artistiche (metodo della cera persa o metodo a staffa ) per assistere a una fusione, documentata da una breve tesina, facendo riferimento alla propria esperienza personale, allegando alcune fotografie che mostrino il processo fusorio. Sarà richiesto in sede d’esame.
Preparazione specifica dei seguenti procedimenti:
Forma a tasselli in gesso, forma persa, forma in gomma plasmabile e liquida, forma in alginato.
Riproduzione di modelli in cera naturale e sintetica, ritocco dei medesimi.
Questa procedura: Preparazione e posizionatura di colate, respiri\sfiatatoi, chiodi ;Preparazione di impasto con terre refrattarie, o in gesso ceramico, cottura dei loti nel forno a gas o elettrico e successivamente preparazione del crogiuolo per la colata in bronzo nelle forme cotte in refrattario ( al momento non è possibile effettuare questa fase nell’aula)
Fusione in ossi di seppia
Fusione a staffa
Rifinitura del modello in bronzo :Molatura, fresatura, sabbiatura
Forgiatura (preparazione manuale di ceselli sulla forgia e incudine con tempera finale)
Cesellatura (ritocco della superficie metallica con specifici ceselli di varie forme)
Patinatura (coloritura della superfice metallica )
Montaggio dell’opera in bronzo su base in pietra, in legno, in bronzo ecc…..
 
Non essendo possibile procedere alla fusione in bronzo in aula, gli allievi dovranno preoccuparsi    di portare personalmente le proprie opere di cera in una delle fonderie presenti nel nostro territorio; sarà cura dell’insegnante suggerire la fonderia di cui servirsi. Le opere così fuse in bronzo dovranno necessariamente essere riportate in aula per le dovute rifiniture, utili a rendere bella e pregiata una scultura in bronzo.
 
Visite
Gli argomenti svolti durante il corso saranno ulteriormente affrontati durante alcune visite a fonderie artistiche, a laboratori e a musei.

TIPOLOGIA DELLA DIDATTICA:
Lezioni teoriche, Applicazioni pratiche, Progetti laboratoriali/Stage

 

MODALITA' DELLA DIDATTICA/ORGANIZZAZIONE DEL CORSO

 

MODALITA' DI ACCERTAMENTO FINALE:
Gli esami verteranno sulla discussione degli elaborati prodotti dallo studente durante il corso da esso frequentato.  

Gli allievi del primo anno del corso di fonderia dovranno presentare agli esami  tre opere con tre tecniche diverse, la prima modellata in cera, la seconda  cera ricavata da un negativo in gomma siliconica, la terza ed ultima fusa in bronzo( a scelta dello studente tra il sistema di fusione a cera persa o il sistema di fusione a staffa), perfettamente finita in ogni sua parte e completa di piedistallo, se l’opera lo richiede. Cartella grafica dei disegni-progetto min.35x50.
 
Gli allievi che frequentano il secondo anno del corso di fonderia dovranno presentare all’esame cinque opere: Due sculture in bronzo curate in ogni particolare, con il sistema di fusione a cera persa, o con  il sistema di fusione a staffa (facoltativo per una delle due opere).
Le altre tre opere a scelta dello studente. ( In cera modellata direttamente, oppure ottenuta da uno stampo in gomma, o da una forma in alginato ecc…)
Ogni studente deve necessariamente presentarsi con una cartella grafica dei disegni-progetto min.35x50.
                                                       
Corso Teorico
Ogni studente dovrà approfondire le sue conoscenze sui seguenti argomenti: tecnologia dei metalli non ferrosi, loro storia e rapporti fra tecnologie e culture artistiche, dalla preistoria ad oggi, iniziando dalle tecniche di fusione in forme di pietra; fusione a staffa; fusione a cera; tecniche moderne di fusione: pressofusione e fusione a conchiglia; uso degli acciai nelle fusioni delle opere d’arte.
Come materiale di studio è possibile acquistare le dispense presso la copisteria di San Marco.

BIBLIOGRAFIA:
Testi consigliati 

"FORMATURA E FONDERIA Guida Ai Processi" Di Lavorazione di Augusto Giuffredi
Casa editrice: Alinea Editrice (marzo 2010)
 
“LA FUSIONE ARTISTICA A CERA PERSA” di Francesco Bruni  
Edizioni Arte in (anno 1994)
 
“FONDERIA ARTISTICA A CERA PERSA” di Francesco Lucidi ; Casa editrice: Hoepli (anno 1991)