Antropologia Culturale       

[eng]

Prof. Lusini Valentina

Crediti formativi (ECTS Credits): 4

Livello (Level): Biennio (Master)

Corso di riferimento (Departments): Progettazione e Cura degli Allestimenti Artistici (Curatorial Studies); Arti Visive e Nuovi Linguaggi Espressivi (Visual Arts and Avant Garde Expression)

Anno Accademico (Academic Year): A.A. 2015-2016 

Tipologia disciplina (Course Type): Teorica (Theoretical)

 

OBIETTIVI FORMATIVI (COURSE OBJECTIVES):

Il corso, articolato secondo una prospettiva interculturale e comparativa, intende esplorare il rapporto tra ricerca antropologica e arte contemporanea.
 

CONTENUTI E TEMATICHE (SUBJECT MATTER):

Nel contesto attuale di allargamento delle frontiere, la pratica artistica costituisce un ambito privilegiato di mediazione culturale e di negoziazione sociale e politica. Dal punto di vista antropologico, l’analisi di alcune esperienze artistiche della contemporaneità, inserite nel contesto massificato e mediatico di spettacolarizzazione della differenza, permette di evidenziare i modi in cui le nozioni di cosmopolitismo e alterità vengono interpretate. Il corso presenterà il lavoro di alcuni artisti che interpretano le specifiche esperienze della propria biografia personale e le vicende del mondo globalizzato a partire da una prospettiva critica sulla storia del rapporto di dominazione tra i popoli e sui residui dell’incontro coloniale, luogo per eccellenza dell’antropologia intesa come critica culturale. L’analisi della loro opera di riscrittura delle rappresentazioni, sia del passato che del presente, consentirà di evidenziare e comprendere i criteri di rappresentatività dell’arte non occidentale nel sistema dell’arte e di riflettere su alcuni dei temi più rilevanti della realtà contemporanea: l’identità, l’appartenenza, il corpo, l’esilio, il rapporto tradizione-modernità. I termini della discussione critica saranno mediati attraverso riferimenti teorici di tipo antropologico, cui si affiancheranno strumenti concettuali provenienti dalla variegata letteratura degli studi postcoloniali e della critica d’arte.
 

TIPOLOGIA DELLA DIDATTICA (CLASS FORMAT):

Lezioni teoriche (Theoretical Lessons)
 

MODALITA' DELLA DIDATTICA/ORGANIZZAZIONE DEL CORSO (TEACHING METHODS / COURSE ORGANIZATION):

Lezioni frontali, esercitazioni e discussione in classe; proiezione di documenti visivi, schemi e griglie di lettura dei contenuti in formato multimediale; visione di corti-documentari; distribuzione di dispense in formato cartaceo e digitale.
 

MODALITA' DI ACCERTAMENTO FINALE (FINAL EVALUATION):

La valutazione finale terrà conto della partecipazione manifestata durante lo svolgimento delle lezioni. L’esame consisterà nella discussione orale sui temi del corso e nella preparazione di alcuni saggi che saranno assegnati durante lo svolgimento delle lezioni.
 

BIBLIOGRAFIA (BIBLIOGRAPHY):

-Amselle J. L., L’arte africana contemporanea, Bollati Boringhieri, 2007 [ed. orig. L'Art de la friche : essai sur l'art contemporain africain, 2005].
-Bhabha H. K., I luoghi della cultura, Meltemi, 2001 [ed. orig. The Location of Culture, 1994].
-Bourriaud N., Estetica relazionale, Postmedia Books, 2010 [ed. orig. Esthétique relationelle, 1998].
-Christov-Bakargiev C., Pratesi L. (a cura di), Arte, identità, confini, Carte Segrete, 1995.
-Clifford J., I frutti puri impazziscono. Etnografia, letteratura e arte nel secolo XX, Bollati Boringhieri, 2000 [ed. orig. The Predicament of Culture. Twentieth-Century Ethnography, Literature and Art, 1988].
-Coles A. (ed.), Site-Specificity. The Ethnographic Turn, Black Dog Publishing, 2000.
-De Cecco E., Arte-mondo. Storia dell’arte, storie dell’arte, Postmedia Books, 2010.
-De Chiara M., Oltre la gabbia. Ordine coloniale e arte di confine, Meltemi, 2005.
-Eulisse E. (a cura di), Afriche, diaspore, ibridi. Il concettualismo come strategia dell'arte africana contemporanea, Aiep Editore, 2003.
-Foster H., L’artista come etnografo, in Il ritorno del reale. L’avanguardia alla fine del Novecento, Postmedia Books, 2006, pp. 175-210 [ed. orig. The Return of the Real. The Avant-Garde at the End of the Century, 1996].
-Grechi G., La rappresentazione incorporata. Una etnografia del corpo tra stereotipi coloniali e arte contemporanea, Bonanno Editore, 2010.
-Lavrijsen R. (ed.), Global Encounters in the World of Art. Collisions of Tradition and Modernity, Royal Tropical Institute, 1998.
-Lusini V., Destinazione mondo. Forme e politiche dell’alterità nell’arte contemporanea, ombre corte, 2013.
-Macrì T., Postculture, Meltemi, 2002.
-Marcus G. E., Myers F. R. (eds.), The Traffic in Culture. Refiguring Art and Anthropology, University of California Press, 1995.
-Oguibe O., Enwezor O. (eds.), Reading the Contemporary. African Art from Theory to Marketplace, Mit Press Editions, 1999.
-Pinto R., Nuove geografie artistiche. Le mostre al tempo della globalizzazione, Postmedia Books, 2012.
-Schneider A., Wright C. (eds.), Between Art and Anthropology. Contemporary Ethnographic Practice, Berg, 2010.
-Schneider A., Wright C. (eds.), Contemporary Art and Anthropology, Berg, 2006.
 

STUDENTI INTERNAZIONALI (INTERNATIONAL STUDENTS):