Print this page

 Metodologia Progettuale della Comunicazione Visiva 

Prof.ssa Sabrina Sguanci

Crediti formativi (ECTS Credits): 10
Livello (Level): Biennio
Corso di riferimento (Departments): Progettazione allestimenti spazi espositivi
Anno Accademico (Academic Year): A.A. 2018-2019 / secondo semestre 
Tipologia disciplina (Course Type): teorico-pratica

OBIETTIVI FORMATIVI (COURSE OBJECTIVES):
All'interno del Biennio di Progettazione per Spazi Espositivi il corso di metodologia progettuale della comunicazione visiva si pone l'obiettivo di analizzare e progettare gli elementi di base e sue declinazioni costituenti il sistema della comunicazione visiva in particolare integrata alla progettazione di spazi espositivi. In questo contesto l'obiettivo del corso sarà quello di evolvere negli studenti capacità di approccio olistiche riguardanti le metodologie progettuali propedeutiche alla comunicazione d'impresa e di prodotto in relazione ai diversi ambiti del design, della grafica, dell'arte e dei sistemi espositivi. Il corso approfondirà il rapporto fondante che regola la traduzione dei concept in comunicazione visiva attraverso letture analitiche di casi significativi nella storia e nella cultura progettuale inerente la corporate e brand identity e attraverso esercitazioni di analisi e creative sugli elementi caratterizzanti l'identità visiva di un soggetto, azienda, istituzione, evento etc.. nei processi di comunicazione visiva sia tradizionali che per il web.

CONTENUTI E TEMATICHE (SUBJECT MATTER):

Durante il corso verranno illustrati e analizzati temi riguardanti:
- "Il primo elemento della comunicazione visiva. Marchio, logo o pittogramma? Storia e analisi di tipologie applicative"
- "Corporate e brand identity: elementi e supporti grafici della comunicazione visiva materiale e immateriale". Casi significativi della comunicazione d'impresa nella storia e nella contemporaneità. L'influenza dell'arte e del cinema.
- "Progettare I'dentità visiva in relazione ad una mission aziendale e al target di riferimento. Letture e analisi dei supporti grafici tradizionali: marchio, codice colore, shooting fotografico, brochure, catalogo, packaging, manuale d'identità visiva.
- "Progettare le declinazioni delI'identità visiva per spazi espositivi permanenti, eventi editoriali e temporanei"
- "Abitare il web. Strategie di comunicazione visiva e punti di forza nella creazione di un sito web, social network e newsletter" Letture analitiche on-line di differenti realtà, in relazione a mission, utenti di riferimento e obiettivi: magazine, impresa, eventi editoriali, portali tematici, istituzioni etc..
- "Comunicare e comunicarsi. L'importanza di un buon portfolio"

Modalità e articolazione delle lezioni ed esercitazioni:
1) Lezioni teoriche frontali.
2) Revisioni collettive e individuali e attività laboratoriali con il gruppo degli studenti.
3) Analisi scritto - grafica dal punto di vista della comunicazione visiva integrata agli spazi espositivi di 2 spazi significativi di strutture pubbliche, insieme visitate. All'interno di tali esercitazioni dovranno essere analizzati tutti gli elementi caratterizzanti l'identità visiva e sue declinazioni. Per tale esercitazioni verranno forniti lay out guida in formato digitale ai fini della presentazione.
4) Due esercitazioni distinte di progetto.
- Il primo: "Il marchio" progettazione del proprio marchio descrivendo il concept e le applicazioni visive sviluppate sue declinazioni per colore, uso del payoff. Si dovrà dimostrare, sintesi e trasferimento dei contenuti descritti, leggibilità a dimensioni minime 1 cm, riproducibilità per i sistemi di stampa tradizionale e per la digital fabrication e applicazione nei diversi supporti materici, legno, cartone, tessuto polimeri etc. Per tale esercitazioni verranno forniti lay out guida in formato digitale ai fini della presentazione.
- Il secondo: "Il portfolio" progettazione secondo i metodi editoriali del proprio portfolio (struttura grafica, testo /immagine). Dovrà descrivere orientamenti generali e temi specifici valorizzando attraverso una sintesi non convenzionale i propri percorsi formativi, professionali e passioni. Il formato dovrà essere progettato in funzione di una sua riproducibilità di stampa digitale e previsto per essere pubblicato online.
Per entrambe i temi sono richiesti obiettivi e concept, e stampa in scala reale degli elaborati grafici secondo i layout forniti.

TIPOLOGIA DELLA DIDATTICA (CLASS FORMAT):
Lezioni teoriche
Applicazioni pratiche
Progetti laboratoriali/Stage
 
MODALITA' DI ACCERTAMENTO FINALE (FINAL EVALUATION):

Esposizione articolata delle esercitazioni progettuali individuali assegnate:
- Il marchio presentazione e sue declinazioni.
- Il portfolio presentazione struttura editoriale e capacità persuasiva e di relazione tra testo e immagine.
- Analisi scritto - grafica e sua presentazione di 2 spazi pubblici significativi, insieme visitati.
- Lettura obbligatoria di un testo a scelta dalla bibliografia consigliata.

Modalità e criteri di valutazione
I criteri di valutazione, si atterranno alla qualità progettuale e relazionale tra concept e proposte grafiche sviluppate capacità critica e di analisi maturate dagli studenti durante il corso. Seguono inoltre criteri ispirati all'autonomia critica e allo spirito d'iniziativa dimostrati nell'iter di progetto e nelle capacità di rappresentazione delle proposte. Capacità comunicativa verbale e grafica dei progetti.

BIBLIOGRAFIA (BIBLIOGRAPHY):
- Eco U., La struttura assente. La ricerca semiotica e il metodo strutturale. Tascabili Bompiani 1989
- Falcinelli R., Cromorama. Ed. Einaudi 2017
- Frutiger A., Segni & simboli. Disegno, progetto e significato. Stampa Alternativa/Graffiti 1997.
- Grimaldi P., Blur design. Il branding invisibile. Logo, Fausto Lupetti editore 2018
- Rauch A., Graphic design. La storia i protagonisti e i temi dall'Ottocento ai giorni nostri. Guide Cultura Mondadori 2006.
- Polano S., Vetta PP., Abecedario. La grafica del novecento. Electa 2003
- Museo del marchio Italiano. www.museodelmarchioitaliano.it/