Tecniche della Modellazione Digitale Computer 3D 

Prof. Alessandro De Masi

Crediti formativi (ECTS Credits): 8
Livello (Level): Biennio
Corso di riferimento (Departments): Arti visive e nuovi linguaggi espressivi / Progettazione allestimenti spazi espositivi / Progettazione plastica per la scenografia teatrale
Anno Accademico (Academic Year): A.A. 2018-2019 / secondo semestre 
Tipologia disciplina (Course Type): teorico-pratica

OBIETTIVI FORMATIVI (COURSE OBJECTIVES):
L'obiettivo del corso consiste nel fornire l'acquisizione di metodi e tecniche di modellazione digitale 3D indispensabili per la rappresentazione tridimensionale virtuale di modelli plastici dello spazio scenografico nonché la progettazione di allestimenti di spazi espositivi legati anche ai nuovi linguaggi delle arti visive.
Ciò sarà fondamentale per apprendere la gestione e il controllo del processo di realizzazione di modelli digitali tridimensionali con particolare riguardo alle esigenze dei percorsi didattici di II livello e comunque tenendo conto delle specificità degli indirizzi. In una prima fase, verranno illustrati i principi di base del disegno 2d con software di modellazione e, successivamente le tecniche di modellazione 3D. Inoltre, verranno illustrati i software per la gestione delle immagini digitali e tecniche di modellazione eseguite da modelli numerici reali, tramite scansione 3D in modo da favorire l'apprendimento e la gestione dello spazio virtuale in relazione allo spazio fisico. Ciò attraverso elaborati di differente complessità e con l'utilizzo di software disponibili sia per piattaforme Windows che Apple.

CONTENUTI E TEMATICHE (SUBJECT MATTER):

Parte n.1_Introduzione e cenni di grafica tridimensionale
• Introduzione generale sui softwares utilizzati in ambito architettonico,
modellatori solidi 3D, programmi di foto-ritocco; principali differenze tra grafica raster e grafica vettoriale; Grafica tridimensionale: formati di file e complementarietà;

Parte n.2 _Modellazione Parametrica
• Panoramica sulle applicazioni di modellazione, modellazione solida e per superfici, modellazione parametrica e applicazioni avanzate BIM quinte scenografiche;
• Modellazione BIM con Revit Architecture per le diversificate entità architettoniche delle quinte scenografiche. Interfaccia grafica e applicazioni dei principi di base. Realizzazione di viste prospettiche e assonometriche concettuali;

Parte n.3_Modellazione Solida
• Introduzione all'uso di modellatori tridimensionali: entità geometriche minime, metodi di modellazione (wireframe, superfici, poligonali, solidi, feature-based, parametrici, ibridi, etc.);
• Modalità di modellazione digitale: modellazione mesh e poligonale, modellazione NURBS, modellazione generativa, cenni sulla modellazione automatica;
• Importazione di entità CAD 2D in ambienti di modellazione solida;
• Modellazione solida 3D e gestione del modello con il software 3dS Max. Ambiente di lavoro, sistemi e strumenti di visualizzazione, gestione del file;
• Forme primitive – Trasformazioni - Aggregazione degli elementi - Modificatori ed editing- Importazione e gestione delle geometrie (formati di interscambio);
• Operazioni Booleane;
• Generazione e modifica di elementi geometrici tridimensionali: generalità, tipologie di curve e superfici (Bézier, B-spline, NURBS, etc);
• Generazione, trasformazione e valutazione di curve e superfici tridimensionali. Modellazione poligonale;
• Organizzazione del modello in Gruppi o Layer;
• Scalabilità parametrica del livello di dettaglio del modello poligonale;
• Cenni di Modellazione avanzata di particolari con il software Rhinoceros 3D;
• Modellazione clay con il software Cinema4d per applicazioni di scultura ed ornato digitale;

Parte n.4_Rendering 3d
• Importazione del modello 3D ottenuto con Revit Architecture in 3ds Max ai fini dell'inserimento delle modalità di texturing ed illuminazione avanzata;
• Cenni di importazione delle viste in Cinema 4D tramite modalità di texturing ed illuminazione avanzata (Skylight, Light Tracer);
• Cenni Photo-Scanning Systems: ZScan software (Mencisoftware) per il modello tridimensionale;
• Cenni Advanced 3D Recording Techniques and Reality-Based Modelling;
• Cenni 3D Digitisation Methodologies con sistema SFM-DMVR – Progetto Europeo 3D ICONS.

TIPOLOGIA DELLA DIDATTICA (CLASS FORMAT):
Lezioni teoriche
Applicazioni pratiche
 
MODALITA' DI ACCERTAMENTO FINALE (FINAL EVALUATION):

La verifica dell'apprendimento dello studente avverrà attraverso il compimento di una esercitazione.

BIBLIOGRAFIA (BIBLIOGRAPHY):
ed. it. Chuck Eastman, il BIM guida completa al Building Information Modeling per committenti, architetti, ingegneri, gestori immobiliari e imprese. Milano: Hoepli, 2016
Migliari R., Geometria Descrittiva, Vol. II, Editore: Città Studi, 2009
Emiliano Segatto, Stella Morici, Autodesk 3DS Max 2019. Guida per architetti, progettisti e designer, Tecniche Nuove, Milano 2018
De Masi A., Advanced 3d Recording Techniques and Reality-Based Modelling of Multi-Scale for the Digital Preservation of Cultural Heritage and Sites. In Proceedings of Heritage and Sustainable Development Proceedings of Heritage 2014 3rd International Conference. ISBN: 978-989-98013-7-0 Barcelos: Green Lines Institute for Sustainable Development (Portugal).
Franchini R., Rhinoceros. Guida all'uso, FAG, Milano, 2009.
Caraccia F., La Grafica 3D con Cinema4D, Janotek, L'Aquila, 2010.