Anatomia artistica            

Prof. Bernardo Rosita

Crediti formativi: 9 

Orario delle lezioni:  

Livello: Triennio 

Corso di riferimento:  

Anno Accademico: A.A 2012-2013 

Tipologia disciplina: Teorico-pratica 

 

OBIETTIVI FORMATIVI:

Programma per il I°anno di corso (obbligatorio)
“Un corpo umano è un’architettura di forme che si incastrano e si sostengono l’una con l’altra, paragonabili a un edificio nel cui complesso ogni diversa parte ha il suo ruolo; se uno degli elementi non è al suo posto, tutto crolla”. H.Matisse
- Il corpo umano è una “struttura”, un organismo formato da molteplici elementi organizzati tra loro; una fine struttura autoportante nella quale ogni parte si sostiene all’altra, dove nel tutto come in un edificio ogni elemento ricopre un ruolo preciso e insostituibile che si forma e conforma su molteplici esigenze ( biologiche, meccaniche, dinamiche, storiche, psicologiche……..).
Gli obbiettivi del Corso sono:
- educare la capacità del vedere e di osservare la FORMA del corpo umano nella sua dimensione volumetrica, plastica e spaziale.
- acquisire un metodo di lavoro efficace che consenta allo studente di rappresentare, progettare e ricostruire il corpo umano sia in condizione di statica che di dinamica.
- educare lo studente alla progettazione in rapporto alle misure antropometriche .

Programma per il II°anno (facoltativo)

Anatomia artistica: Iconografia e disegno anatomico.
Studiare la disciplina oggi senza conoscerne gli aspetti storici priva lo studente di un’occasione di conoscenza che paradossalmente lo limita proprio nella conoscenza del mondo artistico culturale contemporaneo. E’ innegabile che attualmente la contemporaneità “saccheggi” a piene mani in questa disciplina perciò pensare che sia obsoleto lo studio dei suoi peculiari aspetti storici e iconografici può essere creativamente limitante .
Il corso che propongo unisce allo studio di queste tematiche l’analisi di come queste siano oggi una fonte iconografica per creazioni che si possono trovare negli ambiti più vari, dalle gallerie come nell’alta moda, nel design ecc…

CONTENUTI E TEMATICHE:

Programma per il I°anno di corso (obbligatorio)
Il Corso, attraverso lezioni frontali e momenti di laboratorio esplorerà i seguenti argomenti:
- La struttura anatomica dell’uomo (individuazione di un metodo di indagine per piani e sezioni);
- L’analisi degli elementi anatomici;
- La ricostruzione della struttura uomo (rappresentazione tridimensionale del corpo umano nella stazione eretta simmetrica e asimmetrica);
- La dinamica: l’avanzamento del corpo (il passo, la corsa );
Nel laboratorio lo studente approfondirà tali argomenti con l’insegnante e sarà tenuto a preparare degli elaborati scrittografici che comprovino l’acquisizione della materia.
Il lavoro dello studente sarà sottoposto a momenti di verifica e vi saranno anche delle esercitazioni scrittografiche a tema (tipo ex tempora) da svolgersi in aula in date concordate.
Le prove come le revisioni delle cartelle saranno indispensabili ai fini di sostenere l’esame.
Lo studente potrà sviluppare gli argomenti del corso personalizzando la propria ricerca grafico-espressiva e potrà avvalersi anche di strumenti multimediali.
Lo studente verrà accompagnato in visita presso i musei sottoindicati :
- Museo della Specola (raccolta delle cere),
- Museo di Anatomia dell’Università agli Studi di Careggi.

Programma per il II°anno (facoltativo)
Argomenti trattati nelle lezioni frontali e di laboratorio:
- Cenni storici sull’anatomia e sull’iconografia della disciplina.
- Gli elementi morfologici della struttura uomo come studio di comparazione tra le sue forme morfologiche e analoghe forme naturali.
- Ricerca morfologica e studio di forme naturali ( siano esse vegetali, minerali ecc..) che storicamente sono state elaborate da designer e artisti, in modo da poter studiarne e apprendere i metodi di ricerca grafico-espressivi.
- Elaborazione e studio di una forma anatomica nell’ambito di una specifica e concordata ricerca personale .
Lo studente verrà condotto in una ricerca personale ove gli verrà chiesto di avviare una ricerca rigorosamente morfologica che sfocerà nell’eleborazione creativa di un elemento “decorativo”.
Lo studente ai fini dell’esame sarà tenuto a produrre degli elaborati progettuali sui temi del corso e potrà realizzarli sia graficamente che plasticamente o con tecniche multimediali.

TIPOLOGIA DELLA DIDATTICA:

MODALITA' DELLA DIDATTICA/ORGANIZZAZIONE DEL CORSO:

MODALITA' DI ACCERTAMENTO FINALE:

BIBLIOGRAFIA:

- A.Lolli, M.Zocchetta, R.Peretti, Manuale di Anatomia Artistica, vol.1 STRUTTURA UOMO, Neri Pozza, Vicenza 1998.
- A.Lolli, M.Zocchetta, R.Peretti, Manuale di anatomia Artistica, vol 2 IL MOVIMENTO: PASSO, CORSA E SALTO, Neri Pozza, Vicenza 2001.
- G.Bammes, DIE GESTALDT DES MESCHEN, VEB, verlag der Kunst, Dresden 1991.
- M.Bussagli, IL CORPO UMANO-ANATOMIA E SIGNIFICATI SIMBOLICI, Dizionari dell’Arte, Electa Mondatori, 2005 Milano.
- F.Caroli, STORIA DELLA FISIOGNOMICA, ARTE E PSICOLOGIA DA LEONARDO A FREUD, Electa Mondadori, 2002 Milano.
- D’Arcy Wentworth Thompson, CRESCITA E FORMA, LA GEOMETRIA NELLA NATURA, Boringhieri, Torino 1969.
- A.Durer, DELLA SIMMETRIA DEI CORPI HUMANI, Mazzotta, Milano 1973.
- W.Kahle-H.Leonhardt-W.Platzer,ATLANTE TASCABILE DI ANATOMIA DESCRITTIVA, vol 1, APPARATO LOCOMOTORE, Ambrosiana, Milano 1987