Anatomia artistica            

Prof. Nocentini Angela

Crediti formativi: 8 

Orario delle lezioni:  

Livello: Triennio 

Corso di riferimento: Decorazione, Grafica, Pittura, Scultura, Scuola Libera del Nudo 

Anno Accademico: A.A. 2011-2012 

Tipologia disciplina: Teorico-pratica 

 

OBIETTIVI FORMATIVI:

Premesse:
 L’uomo, che per sua natura ha coscienza di e della sua relazione con il mondo, ritiene stimolante se non necessario modificare sia se stesso sia l’ambiente sviluppando politiche di convivenza e strategie di ottimizzazione del proprio corpo sia in senso estetico che performativo. L’azione sul corpo non è necessariamente irreversibile e le modifiche che lo adattano ad una circostanza possono essere rimosse e sostituite da altre più congrue. L’inadeguatezza del corpo umano rispetto al clima o alle performances e la necessità di accentuare la propria individualità o, al contrario, l’appartenenza a un gruppo, trova una risposta nei vestimenti e nelle protesi occasionali. Il “senso” viene ampliato dagli interventi permanenti o temporanei sul corpo. L’immagine di sé viene potenziata dalle scelte estetiche individuali o di gruppo che l’essere umano effettua costantemente e in realtà raramente l’uomo si presenta completamente nudo, allo stato naturale.
Percorsi: A partire da queste premesse il vestito, come accessorio fisiologico dell’identità e protesi immediata del corpo, diventa punto di partenza e chiave estetica di una nuova ricerca sul corpo. Il corso propone allo studente un percorso articolato intorno all’esperienza di ideazione, progettazione e creazione di abiti e accessori con materiali a impatto positivo sull'ambiente. Dai rifiuti industriali elaborati nella prima edizione di MORFOSI: corpo abiti e rifiuti del 2007/2008 siamo passati alla cellulosa con il progetto Carta e Cartone, e  alla camera d'aria con Black&Nero, del 2008/2009. Con CARNE: Not regular bodies del 2009/2010 abbiamo considerato  le relazioni tra corpo e cibo, partendo dall'osservazioni delle modifiche morfologiche che il nutrimento produce sui corpi umani. Bulimia, anoressia ma anche denutrizione e normale nutrimento. Nel 2010/2011 il corso ha aderito al progetto Fashion in paper con risultati visibili  su www.fashion-in.it

CONTENUTI E TEMATICHE:

Il corso aderisce al progetto FASHION IN FIBER RECOVERY che coinvolge Accademie di Belle Arti, Università e Scuole di Alta Formazione pubblica di Arte, Design e Moda. Fashion In Fiber pone l'attezione sul tessuto. Cos'è il tessuto? Da dove viene? Cosa significa MPS? Dove finiscono gli abiti usati? Come dare una vita nuova ai tessuti di recupero realizzando prodotti fashion ad impatto sostenibile per l'eco-sistema e per l'economia? Questi saranno alcuni dei punti che gli studenti affronteranno per creare abiti, accessori e gioielli.  I progetti migliori saranno selezionati per partecipare alla mostra itinerante Fashion In Fiber Recovery che si sposterà  durante tutto il 2012 e contemporaneamente uscirà un catalogo con le opere selezionate. Il concorso Fashion In Fiber Best In Show, attraverso il  voto on-line sul sito www.fashion-in.it,  darà agli studenti finalisti premi che permettaranno loro di implementare il collegamento con il mondo lavorativo. Le opere  saranno inserite nel sito www.fashion-in.it e in tutta la comunicazione web e cartacea dell'evento. Visita www.fashion-in.it / facebook: Fashion In.
 

TIPOLOGIA DELLA DIDATTICA:

Lezioni teoriche, Applicazioni pratiche, Progetti laboratoriali/Stage
 

MODALITA' DELLA DIDATTICA/ORGANIZZAZIONE DEL CORSO:

Metodo:
Durante il primo semestre sarà svolta una prima parte di lezioni teoriche allo scopo di approfondire gli argomenti correlati al tema, in seguito  il corso si articolerà in ore di laboratorio e di revisioni  finalizzate alla progettazione e realizzazione di abiti, gioielli e accessori. Durante questo percorso bisognerà sviluppare innovazione, valorizzando metodi consapevoli e strutturati che stimolino la ricerca, l'utilizzo e la capitalizzazione di ogni idea e di ogni intuizione. L’ approccio dovrà essere coerente con le sfide globali ed esaltare le specificità. In questo corso il contributo di ciascuno (studenti e docente) realizza il progetto e tutti siamo responsabili dei risultati. L'integrazione, la responsabilità comune e il supporto reciproco sono modi di agire apprezzati, e la crescita artistica individuale è obiettivo primario. 
 

MODALITA' DI ACCERTAMENTO FINALE:

La prova finale consiste nella presentazione del proprio lavoro realizzato, corredato da una scheda che ne descriva la tecnica e i materiali usati e che contenga qualsiasi informazione lo studente ritenga utile alla comprensione del suo percorso.
 

BIBLIOGRAFIA: