Elementi di Architettura e Urbanistica            

Prof. Mari Paolo

Crediti formativi: 6 

Orario delle lezioni:  

Livello: Triennio 

Corso di riferimento: Scenografia, Scultura 

Anno Accademico: A.A. 2011-2012 

Tipologia disciplina: Teorico-pratica 

 

OBIETTIVI FORMATIVI:

L’insegnamento si propone di far acquisire agli allievi un buon livello di conoscenza degli elementi significativi dell’Architettura ed una sufficiente base culturale Urbanistica. In particolare le lezioni tematiche verteranno sull’Architettura come linguaggio che comunica ipotesi d’uso dello spazio, sull’Architettura e le sue implicazioni urbanistiche, sulla valenza culturale dello spazio architettonico nel contesto sociale ed ambientale e sull’approfondimento di specifici periodi storici che hanno caratterizzato la storia dell’Architettura.
 

CONTENUTI E TEMATICHE:

ARGOMENTI SPECIFICI AL CORSO ARTICOLATI IN LEZIONI
 
1. Evoluzione della progettazione architettonica in rapporto allo spazio; forma-struttura-modulo-forme geometriche ed elementari;
2. Forme geometriche elementari utilizzate nelle opere realizzate nella storia dell’arte, nell’Architettura, nella scultura, nella Pittura, nella Decorazione, ecc.;
3. Organizzare delle forme nello spazio, simmetria e serialità intesi come modelli compositivi;
4. Forme geometriche e proporzione, sezione aurea in Architettura e nelle Arti Decorative. Le proporzioni e i tracciati geometrici. Le scale canoniche;
5. Concetto di spazio prospettico e percezione;
6. Evoluzione della progettazione intesa come rapporto tra struttura, materiali e spazio – Modelli strutturali – La rivoluzione teorica;
7. Gli stili nella storia dell’Architettura ed elementi tipici;
8. La forma urbis;
9. Storia della tipologia edilizia aggregativa (contesti);
10. Elementi di Architettura moderna;
11. Strumenti di pianificazione Urbanistica – Il recupero del tessuto edilizio urbano;
12. La progettazione nel territorio rurale – Conservazione, trasformazione, mobilità;
13. Strumenti urbanistici in rapporto alle aree rurali agricole e al paesaggio.

TIPOLOGIA DELLA DIDATTICA:

Lezioni teoriche, Applicazioni pratiche
 

MODALITA' DELLA DIDATTICA/ORGANIZZAZIONE DEL CORSO:

Il corso quindi si divide in due fasi, la prima tesa a far acquisire una preparazione di base e a far comprendere il rapporto esistente tra l’Architettura, l’Urbanistica, l’Ambiente e la Progettazione, attraverso la trattazione dei seguenti argomenti:a) L’Architettura e l’Urbanistica come linguaggio che comunica ipotesi d’uso dello spazio e l’Architettura intesa come spazio scenico, pittorico, scultoreo, decorativo e multimediale.b) L’Architettura e le sue implicazioni urbanistiche, coinvolgenti aspetti ed interazioni prossemiche, allargate alla società, alla natura dell’ambiente.c) Studio delle articolazioni tecniche, delle implicazioni sociali e delle valenze culturali dello spazio architettonico.d) Approfondimento di specifici periodi storici e sviluppo di esperienze dirette dimensionali, riferite ad un elemento architettonico, anche a piccola scala, inteso come elemento di arredo di uno spazio chiuso ed aperto, ad un fabbricato monumentale, ad uno spazio urbano o ad un contesto di valenza storico-ambientale. Il progetto architettonico inteso come operazione integrata per decorazione, scultura, scenografia e pittura.La seconda fase consiste in un’applicazione progettuale su dei temi sviluppati nel percorso didattico, a scelta dello studente, su un elemento architettonico a piccola, media e grande scala.Nell’esercitazione applicativa, sin dalla fase ideative e fino al progetto finale, gli allievi potranno integrare il lavoro con gli elementi e le conoscenze acquisiti nell’ambito degli indirizzi di studio prescelti (Pittura, Scultura, Decorazione, Scenografia).
 

MODALITA' DI ACCERTAMENTO FINALE:

METODOLOGIA RIGUARDANTE L’ESERCITAZIONE PROGETTUALE
 
1. Fase di studio:
- La biografia;
- Le carte storiche;
- L’analisi del contesto, l’elemento architettonico a piccola, media e grande scala.
2. Fase di analisi:
a. -Rilievo metrico, anche a mano libera;
-Rilievo fotografico;
b. -Individuazione degli aspetti
1) Statistici strutturali;
2) Tipologici;
3) Formali di involucro, elementi, stili, decorazioni;
4) Elementi di completamento (scale, ecc.)
5) Elementi tecnologici.
3. Fase progettuale:
- da concordare con il docente.

BIBLIOGRAFIA:

Bibliografia da concordare con il docente per i relativi argomenti specifici trattati durante il corso.