Pittura            

Prof. Scoino Gianna

Crediti formativi: 12 

Orario delle lezioni:  

Livello: Triennio 

Corso di riferimento: Pittura 

Anno Accademico: A.A. 2011-2012 

Tipologia disciplina: Laboratoriale 

 

OBIETTIVI FORMATIVI:

Cercando di definire un programma didattico è importante stabilirne, a priori, le finalità,  il percorso e gli obiettivi che si intendono raggiungere, nel rispetto della altrui predisposizione alla creatività e intervenire, là dove fosse necessario, per un terreno più ricettivo e responsabile. Il percorso prenderà forma ritrovando, attraverso collegamenti e riferimenti storici, le radici stesse della nostra contemporaneità, dando così forma e forza al proprio pensiero anche attraverso il recupero delle tecniche manuali e pittoriche tradizionali. Penso sia indispensabile operare su dati di conoscenza, in modo da proseguire consapevoli degli obbiettivi da raggiungere, da affinare o da modificare nel corso del tempo. Quindi, fin dal primo anno del corso, è necessario porre l’attenzione, oltre che all’apprendimento delle conoscenze  del disegno, delle tecniche  tradizionali e non, della Pittura, dei materiali e di tutto quel bagaglio operativo necessario alla manualità, anche e soprattutto alla ricerca dei contenuti delle proprie idee e del proprio fare artistico. Nel proseguire del corso, nell’arco dei tre anni, il lavoro si solidifica, si affina, cambia, definendosi, e lo studente, prendendo più consapevolezza, riuscirà ad avvicinarsi in modo meno approssimativo al complesso mondo dell’arte. Per raggiungere questi obbiettivi è necessario essere responsabili e partecipi.  Sarà quindi necessario comprendere il senso delle richieste dei docenti, ovvero la massima frequenza dell’aula e del corso,  perchè è solo attraverso di essa che si potranno mettere a fuoco e risolvere le problematiche del nostro fare e del nostro pensiero, sia con la guida dei docenti, che con il confronto con gli altri studenti  già attivi nel triennio, e con molti  provenienti da paesi, e  quindi culture, diversi.Si richiedono curiosità e disponibilità per dare risposta ai vari quesiti che nel procedere si presenteranno, attraverso una  presenza operativa responsabile e cosciente per raggiungere un traguardo di  professionalità e qualità di contenuti.Per quello che riguarda direttamente gli studenti del I anno di corso, gli indirizzi operativi  verranno concordati con ciascuno sulla base delle capacità individuali evidenziate dalla prima verifica. In una prima fase il corso si baserà sull’apprendimento del montaggio di una tela sul telaio e conseguente preparazione del supporto.  Partendo da due formati da definire, ma comuni a tutti gli studenti del I corso, si procederà, con tecniche varie (disegno a grafite, pastelli, tempera,  acquerello ) alla fase preliminare o bozzetto, procedendo poi, in fase successiva alla realizzazione dell’elaborato finale con la tecnica concordata per il raggiungimento ottimale del lavoro progettato.Con lo studente che si troverà nella condizione di avere già una sua acquisita conoscenza pratica delle suddette tecniche, potremo sperimentare la preparazione di supporti cartacei e tessili alternativi ai tradizionali, tutto ciò prevedendo anche un percorso di apprendimento di alcuni sistemi di preparazione idonei alla realizzazione di grandi superfici realizzate a collage con materiali poveri.
Intendo, inoltre, attivare, all’interno del corso, una serie di lezioni su l’Arte tessile con relativi e specifici riferimenti agli artisti moderni e contemporanei che hanno aderito, con la loro opera, a questa interessante e multiforme pratica artistica. 

CONTENUTI E TEMATICHE:

Come specificato negli obiettivi formativi, si terranno prove pratiche sulle tecniche pittoriche ed esercitazioni con tecniche alternative come il collage.
Si terranno inoltre lezioni su l'ARTE TESSILE.

TIPOLOGIA DELLA DIDATTICA:

Applicazioni pratiche
 

MODALITA' DELLA DIDATTICA/ORGANIZZAZIONE DEL CORSO:


 

MODALITA' DI ACCERTAMENTO FINALE:

Esame finale con revisione finale del lavoro svolto durante il corso.
 

BIBLIOGRAFIA:

Da definire