Anatomia artistica            

Prof. Barisani Fabio

Crediti formativi: Primo anno 9 - Secondo anno 8 

Orario delle lezioni:  

Livello: Triennio 

Corso di riferimento: Grafica

Anno Accademico: A.A 2012-2013 

Tipologia disciplina: Teorico-pratica 

 

OBIETTIVI FORMATIVI:

La L’eterogeneità di provenienza dell’Utenza impone al corso una conduzione che tenga conto della possibile assenza di quei prerequisiti “naturali”, tipici in chi giunge dai percorsi secondari dell’istruzione artistica. In tale contesto, lo studio sistematico e scientifico di strutture complesse e le esercitazioni pratiche sono mediate dall’opportunità di offrire ad ogni studente la possibilità di impostare un corretto metodo d’indagine, d’analisi e di cimento, che possa restare come valido sussidio alle proprie proposizioni creative. Con ciò si vuole indurre, possibilmente, a quell’autonomia e a quelle capacità esprimibili anche in tempi che esulino dalla durata del corso; pertanto in quest’ultimo è prestata particolare attenzione alla corretta strutturazione di approcci, utili ad ogni eventuale necessità d'approfondimento in specifici argomenti disciplinari.

La capacità di coronare un percorso di ricerca con il progetto e la realizzazione di un prodotto artistico finale è uno degli obiettivi formativi; con le tradizionali tecniche espressive, saranno prese in considerazione anche le possibilità della comunicazione artistica multimodale, comprese le forme che si avvalgono delle tecnologie digitali.

CONTENUTI E TEMATICHE:

Ricognizione ordinata di fenomeni, strutture e fatti riguardanti il corpo umano e, eventualmente, altri organismi naturali.

Ulteriori contenuti deriveranno dalla tematica di ricerca concordata per l'A.A. in corso.

TIPOLOGIA DELLA DIDATTICA:

Lezioni teoriche, Applicazioni pratiche, Progetti laboratoriali/Stage
 

MODALITA' DELLA DIDATTICA/ORGANIZZAZIONE DEL CORSO:

Nella fase introduttiva è concordata una comune tematica di ricerca per l'A.A. in corso, coerente con i generali obiettivi formativi di questa disciplina e considerati i saperi pregressi degli studenti.
Il corso è condotto anche con il sussidio di contributi forniti dal sottoscritto ed espressi sotto forma di dispense digitali, in linguaggio verbale e audiovisivo; è richiesto ad ogni studente di fornire il proprio indirizzo e-mail per la trasmissione di detti documenti e per ogni altra eventuale comunicazione di servizio.
Ogni studente resta libero di utilizzare qualsiasi linguaggio e tecnica d'espressione visiva e con qualsiasi mezzo tecnico o tecnologico risultasse ad egli più confacente per la propria ricerca e relativa realizzazione del prodotto artistico finale.
Durante le lezioni sono previsti due incontri per la revisione di ricerche ed elaborati in corso, la calendarizzazione di tali incontri è stabilita in itinere.
 

MODALITA' DI ACCERTAMENTO FINALE:

Ogni studente si avvale di una dettagliata relazione sul percorso e sulle ragioni che hanno avuto per esito l'elaborato artistico costituente l'oggetto della discussione.
In sede d'esame finale, ogni studente ha cura di lasciare testimonianza del proprio percorso, compreso il relativo elaborato artistico, sotto forma di riproduzioni video/fotografiche, testi, medium ipermediali ecc., registrati su supporto ottico-digitale (CD-ROM, DVD-ROM ecc.), ciò anche ai fini di un costituendo archivio digitale delle esperienze didattiche svolte.

BIBLIOGRAFIA:

Obbligatori:
Lolli, M. Zocchetta, R. Peretti: Struttura Uomo vol.mi 1 e 2 – Ed. Neri Pozza

Semir Zeki: La visione dall’interno - Ed. Bollati Boringhieri

Facoltativi:
Ruggero Pierantoni: Forma fluens – Ed. Bollati Boringhieri

Rudolf Arnheim: Il pensiero visivo – Ed. Einaudi

Edward T. Hall: il linguaggio silenzioso – Ed. Bompiani (1969) / Garzanti (1972)

Ruggero Pierantoni: L’occhio e l’idea – Ed. Bollati Boringhieri

Pavel Florenskij: Lo spazio e il tempo nell’arte – Ed. Adelphi