Disegno per la Decorazione            

Prof. Rivola Fabrizio

Crediti formativi: 8 

Orario delle lezioni:  

Livello: Triennio 

Corso di riferimento: Decorazione 

Anno Accademico: A.A 2012-2013 

Tipologia disciplina: Teorico-pratica 

 

OBIETTIVI FORMATIVI:

Obiettivi principali del corso sono l'acquisizione e il consolidamento delle conoscenze dell'allievo relative alle tecniche del disegno, agli elementi del linguaggio grafico e alle sue modalità espressive, finalizzate alla realizzazione e alla comunicazione di un progetto da eseguire in un contesto ambientale. Inoltre lo studente dovrà essere in grado di utilizzare il disegno come mezzo espressivo autonomo, secondo la creazione di uno stile e di una poetica personali.

CONTENUTI E TEMATICHE:

Il corso di Disegno per la Decorazione prevede l'approfondimento della disciplina secondo tre aree tematiche principali:
Parte 1: le Tecniche del disegno.
Questa parte, avvalendosi di un approccio più tradizionale alla materia, ha lo scopo di far sperimentare allo studente diverse tecniche grafiche: matita, sanguigna, carboncino, inchiostro, facendo attenzione ai valori del segno e della linea così come del chiaroscuro e del tono. Verranno forniti cenni di composizione e prospettiva attraverso esempi tratti da epoche e stili differenti.
In relazione alle esigenze individuali dello studente, verrà proposto un percorso graduale che parte dalle copie dei disegni dei maestri e, passando dal disegno di opere d'arte in rilievo, approda al disegno dal vero.
Parte 2: il disegno come Progetto.
Questa sezione affronta il tema della progettazione di un'opera inserita in un contesto ambientale e spaziale. Verranno mostrate allo studente diverse modalità di intervento nel paesaggio e nel tessuto urbano attraverso l'opera di artisti delle ultime tendenze che hanno lavorato sulle caratteristiche identitarie, storiche e relazionali del luogo dell'intervento. Allo studente verrà richiesto di presentare in forma grafica la sequenza ideativa e le fasi di realizzazione del progetto del lavoro svolto in collaborazione col corso di Tecniche e tecnologie della decorazione, appunto sul tema di un intervento sul paesaggio.
Parte 3: il disegno come Mezzo espressivo autonomo
Attraverso l'analisi e la discussione di opere di artisti contemporanei che utilizzano questo mezzo in modo esclusivo o in sinergia con altri mezzi espressivi si stimoleranno gli studenti a realizzare un opera col disegno secondo uno stile e una poetica frutto di una ricerca individuale. Gli studenti vengono invitati a cercare di porre una particolare attenzione all'installazione nell'ambiente e alla situazione site-specific del lavoro.

TIPOLOGIA DELLA DIDATTICA:

Lezioni teoriche, Applicazioni pratiche, Progetti laboratoriali/Stage  

MODALITA' DELLA DIDATTICA/ORGANIZZAZIONE DEL CORSO:

Durante il corso gli argomenti verranno trattati attraverso lezioni frontali affiancate dalla visione di video e immagini in videoproiezione. Saranno effettuate visite a musei, collezioni permanenti e mostre temporanee. Verranno proposte esercitazioni pratiche in aula e incontri con artisti. Prima dell'esame sono previste più revisioni individuali del lavoro.  

MODALITA' DI ACCERTAMENTO FINALE:

Presentazione e discussione del lavoro grafico secondo le tre modalità sopra descritte: una parte relativa alle tecniche del disegno, una parte relativa al disegno come progetto in collaborazione col corso di Tecniche e tecnologia della decorazione e una parte relativa al disegno inteso come mezzo espressivo autonomo.

BIBLIOGRAFIA:

Testi citati nella prima parte del corso:

Emma Dexter, Vitamin D. New Prospectives in Drawings, Phaidon, New York, 2005
Giuseppe Di Napoli, Disegnare e conoscere. La mano, l'occhio , il segno, Einaudi, 2004
John Ruskin, Gli elementi del disegno, Adelphi, 2009
Paul Klee, Quaderno di schizzi pedagogici, Abscondita, 2002
Eric Ebborn, Il manuale del falsario, Neri Pozza editore, 2004
AAVV,Paul Klee, GAM Torino
AAVV, Rymond Pettibon, Museion, Bolzano-GAM Bologna
Cecilia Alemani, Willian Kentridge, Electa, Milano 2006

Ulteriori indicazioni bibliografiche saranno fornite durante le lezioni.
I testi suggeriti non sono obbligatori ma lo studente è tenuto a supportare il dialogo d'esame con letture attinenti il proprio lavoro: si consiglia di portare almeno un testo indicato durante le lezioni o concordato col docente nei colloqui individuali.