Storia dell'Arte Contemporanea 1            

Prof. Matitti Flavia

Crediti formativi: 6 

Orario delle lezioni:  

Livello: Triennio 

Corso di riferimento: Grafica 

Anno Accademico: A.A 2012-2013 

Tipologia disciplina: Teorica 

 

OBIETTIVI FORMATIVI:

Il corso intende offrire allo studente l’opportunità di approfondire i momenti cruciali della storia dell’arte della prima metà del Novecento, senza perdere di vista un arco cronologico più ampio, che va dall’inizio dell’Ottocento ai giorni nostri. Particolare importanza verrà data anche a illustrare i fondamenti metodologici della disciplina. Si ricorda che per sostenere l’esame gli studenti sono tenuti a frequentare il corso. Quanti, per validi motivi, non potessero venire alle lezioni dovranno concordare con il docente un programma personalizzato.

CONTENUTI E TEMATICHE:

Il programma da portare all’esame comprende una PARTE GENERALE ISTITUZIONALE, relativa ai secoli 19º e 20º, che gli studenti prepareranno individualmente su un manuale di Storia dell’arte a loro scelta, e una PARTE MONOGRAFICA tenuta dal docente, riguardante in modo particolare i primi quattro decenni del Novecento (1900-1940).

TIPOLOGIA DELLA DIDATTICA:

Lezioni teoriche  

MODALITA' DELLA DIDATTICA/ORGANIZZAZIONE DEL CORSO:

PARTE GENERALE ISTITUZIONALE. Si richiede una conoscenza generale della storia dell’arte dal 1800 (a partire dal Romanticismo) fino al 1960 (Pop Art), da preparare individualmente su un manuale di Storia dell’arte a scelta.
PARTE MONOGRAFICA. Il corso, dal titolo Percorsi nell’arte del Novecento (1900-1940), prende in esame singole personalità e movimenti artistici attivi in Europa dall’inizio del Novecento allo scoppio della seconda guerra mondiale, con particolare attenzione alle Avanguardie storiche.

RICHIESTA TESI Requisiti indispensabili per chiedere la tesi in Storia dell’arte contemporanea nel corso tenuto dalla prof.ssa Flavia Matitti
1) Frequentare il corso per due anni.
2) Concordare l’argomento della tesi con almeno un anno di anticipo.
3) Dimostrare di possedere un’ottima conoscenza della lingua italiana.
4) Leggere il libro di Umberto Eco, Come si fa una tesi di laurea, Bompiani, Milano 1977 (o successive edizioni).  

MODALITA' DI ACCERTAMENTO FINALE:

PARTE GENERALE ISTITUZIONALE. La conoscenza del periodo che va dal Romanticismo alla Pop Art verrà verificata attraverso una prova scritta, che si terrà prima della fine del corso, in un giorno da concordare con gli studenti. La prova scritta consiste nel riconoscere, descrivere, analizzare storicamente e commentare due immagini (ogni studente riceverà due fotocopie a colori): una riproducente un’opera di pittura o di scultura dell’Ottocento e l’altra del Novecento. Chi, per validi motivi, non potrà essere presente alla prova scritta, sosterrà questa parte dell’esame oralmente nella sessione d’esame prescelta (estiva, autunnale o invernale). In questo caso dovrà portare con sé il manuale sul quale ha studiato.
PARTE MONOGRAFICA. La conoscenza approfondita di singole personalità e movimenti artistici della prima metà del Novecento verrà valutata attraverso un esame orale che si svolgerà nella sessione prescelta dallo studente (estiva, autunnale o invernale). L’esame consiste:
a) Studiare (testo obbligatorio): M. De Micheli, Le avanguardie artistiche del Novecento, Feltrinelli, Milano 1966 (o successive riedizioni). Si ricorda l’importanza di leggere non solo il saggio ma anche la parte dedicata ai documenti, cioè ai Manifesti dei vari movimenti.
b) Approfondire un artista o un movimento scelti tra quelli trattati a lezione. La scelta dell’argomento e la relativa bibliografia vanno concordati con il docente prima della fine del corso anche per chi non dà l’esame nella sessione estiva. Si ricorda di portare all’esame i libri e le immagini utili a illustrare l’argomento (quanti vorranno realizzare una presentazione in power-point porteranno con sé il loro computer).
In alternativa all’argomento a piacere (punto B) lo studente può portare all’esame uno a scelta dei testi indicati nella Parte monografica della bibliografia.

BIBLIOGRAFIA:

PARTE GENERALE ISTITUZIONALE.
Per la prova scritta si consiglia di prepararsi studiando su uno, o più, dei seguenti manuali. Tuttavia lo studente può scegliere di prepararsi utilizzando altri testi, perciò quelli indicati qui di seguito vanno considerati tutti come facoltativi:
AA.VV., Lezioni di Storia dell’Arte, Skira, Milano 2003, vol. III (Dal trionfo del barocco all’età romantica) e 2005, vol. IV (Dall’Impressionismo alla cultura artistica contemporanea).
AA.VV., Storia dell’arte. Linguaggi e percorsi, Electa-B.Mondadori, Milano 1995, vol. 3.
P. Adorno, L’arte italiana, G. D’Anna, Messina-Firenze, 1986, vol. III (tomi 1 e 2).
G.C. Argan, A. Bonito Oliva, L’Arte moderna 1770 – 1970. L’Arte oltre il Duemila, Sansoni-RCS, Milano 2002 (per la sua complessità questo manuale è sconsigliato agli studenti stranieri che non abbiano ancora raggiunto una buona padronanza della lingua italiana).
E. Bairati, A. Finocchi, Arte in Italia, Loescher, Torino 1984, vol. 3 (dal XVII al XX secolo).
C. Bertelli, G. Briganti, A. Giuliano, Storia dell’arte italiana, Electa-B.Mondadori, Milano 1988, vol. 4 (unità nn. 20-25).
G. Bora, G. Fiaccadori, A. Nova, A. Negri, I luoghi dell’arte, Electa-Bruno Mondadori, Milano 2003, vol. 5 (Dall’età neoclassica all’Impressionismo) e vol. 6 (Nascita e sviluppi dell’arte del XX secolo).
P. De Vecchi, E. Cerchiari, Arte nel tempo, Bompiani, Milano 1991, vol. III (tomi 1 e 2).
G. Dorfles (a cura di), Arti Visive. Protagonisti e movimenti, Atlas, Bergamo 2001, vol. 2a (G. Dorfles, S. Buganza, J. Stoppa, Dal Quattrocento all’Impressionismo) e 2000, vol. 3a (G. Dorfles, A. Vettese, Il Novecento).

PARTE MONOGRAFICA
Per la prova orale il testo obbligatorio è M. De Micheli, Le avanguardie artistiche del Novecento, Feltrinelli, Milano 1966 (o successive riedizioni). A questo si aggiunge l’argomento a piacere.
In alternativa all’argomento a piacere (punto B) lo studente può portare all’esame uno a scelta dei testi seguenti (facoltativi):
R. Barilli, L’arte contemporanea. Da Cézanne alle ultime tendenze, Feltrinelli, Milano 1984.
C. Cerritelli, Critica in dialogo. Dal concetto di avanguardia all’arte multimediale, Mazzotta, Milano 2010.
J. Clair, Critica della modernità, Allemandi, Torino 1984.
J. Clair, La responsabilità dell’artista. Le avanguardie tra terrore e ragione, Allemandi, Torino 1997.
J. Clair, L’inverno della cultura, Skira, Milano 2011.
E. Crispolti, Storia e critica del Futurismo, Laterza, Bari 1987.
M. Fagiolo dell’Arco, Classicismo pittorico. Metafisica, Valori Plastici, Realismo magico e ‘900, Costa & Nolan, Genova 1991.
M.G. Messina, Le muse d’oltremare. Esotismo e primitivismo dell’arte contemporanea, Einaudi, Torino 1993.
J. Nigro Covre, Arte contemporanea. Le avanguardie storiche, Carocci, Roma 2008.
J. Nigro Covre, I. Mitrano, Arte contemporanea: tra astrattismo e realismo 1918-1956, Carocci, Roma 2011.
E. Pontiggia, Modernità e classicità. Il Ritorno all’ordine in Europa, dal primo dopoguerra agli anni trenta, Mondadori, Milano 2008.
V. Terraroli, Arte del XX secolo (1920-1945). La cultura artistica fra le due guerre, Skira, Milano 2006.
Utili strumenti di consultazione e approfondimento (testi facoltativi):
Alle origini dell’opera d’arte contemporanea. Testi di Fry, Shapiro, Benjamin, Greenberg, Steinberg, Danto, Krauss, Adorno, a cura di G. Di Giacomo e C. Zambianchi, Laterza, Roma-Bari 2008.
M. Corgnati, F. Poli, Dizionario dell’arte del Novecento. Movimenti, artisti, opere, tecniche e luoghi, Bruno Mondadori, Milano 2001.
E. Crispolti, Come studiare l’arte contemporanea, Donzelli editore, Roma 1997.
D. Riout, L’arte del ventesimo secolo. Protagonisti, temi, correnti, Einaudi, Torino 2002.
Ulteriore bibliografia verrà fornita nel corso delle lezioni.
Sugli artisti e i movimenti trattati a lezione si consiglia la lettura dei Dossier della Giunti e delle monografie della Taschen.
A partire dall’inizio delle lezioni una copia del programma sarà disponibile presso la copisteria di piazza San Marco (dove si trovano tutti i programmi degli anni precedenti).