Print this page

 Storia del design 

Prof.ssa Alessandra Cigala

 
Crediti formativi (ECTS Credits): 6
Livello (Level): TRIENNIO
Corso di riferimento (Departments): Design
Anno Accademico (Academic Year)A.A. 2018/2019 - II semestre
Tipologia disciplina (Course Type): Teorica
 
OBIETTIVI FORMATIVI (COURSE OBJECTIVES):
Obiettivo del corso è trattare la storia del design con una costante attenzione agli aspetti teorici che ne hanno segnato il percorso, ripercorrendone gli eventi più significativi a partire dallo sviluppo delle arti applicate e industriali, andando a rintracciarne le origini nella cultura illuminista e nella contemporanea dialettica sempre più stretta tra arte e industria nascente, seguendone poi le trasformazioni fino alla definizione del moderno concetto di design, in cui la cultura del progetto si pone come modello di modificazione estetica della società.
 
CONTENUTI E TEMATICHE (SUBJECT MATTER):
Le origini: l'Encyclopédie, l'arte e la rivoluzione industriale.
· Il dibattito sull'arte applicata all'industria. L'Esposizione di Londra del 1851 e il Crystal Palace: la cultura della modernità.
· La produzione in serie: i mobili Thonet.
· L'estetismo e l'ideologia sociale di William Morris e del movimento delle Arts & Crafts.
· L'estetizzazione della vita quotidiana nelle varie declinazioni dell'Art Nouveau. Premesse alla nascita del disegno industriale.
· La Secessione viennese e la Wiener Werkstätte. Il "design" dell'artigianato.
· Il design dell'industria. Ford. La nascita del disegno industriale: Il Deutsche Werkbund.
· Peter Behrens e l'AEG: nascita del corporate design e della corporate image.
· Il rapporto con le avanguardie artistiche.
· L'Esposizione delle Arti Decorative di Parigi del 1925. Lo Streamlining negli Stati Uniti.
· Il design tra pedagogia e ideologia: Il Bauhaus. Il Vchutemas. Il Black Mountain College e il New Bauhaus. La Scuola di Ulm.
· Estetica della funzionalità: il Movimento Moderno. Le Corbusier. Il design scandinavo. Il furniture design negli USA tra organicismo e International Style.
· Il design italiano del dopoguerra.
· La crisi della modernità negli anni sessanta e settanta: il design radicale e l'anti-design.
· La fine della modernità. L'oggetto postmoderno.
· Il consumo degli oggetti e la spettacolarizzazione delle merci.
· Lo scenario attuale globalizzato: compresenza di alta tecnologia ed ecologismo, poetiche del riciclo, della trasformabilità.

Nell'ultima parte del corso è previsto un approfondimento su quelle realtà che in Italia hanno saputo coniugare in modo significativo progettazione e produzione, allargando il campo al design grafico, all'approfondimento teorico e al dibattito internazionale: Marcello Nizzoli, Gio Ponti, Bruno Munari, Enzo Mari, i fratelli Castiglioni, la Olivetti, il Premio Compasso d'Oro, la Triennale di Milano, il Salone del mobile ed il Fuorisalone, le riviste Domus e Casabella. 

TIPOLOGIA DELLA DIDATTICA (CLASS FORMAT):
Lezioni teoriche
Progetti laboratoriali/Stage
 
MODALITA' DI ACCERTAMENTO FINALE (FINAL EVALUATION):
L'esame consiste in un colloquio orale, per accertare la conoscenza degli argomenti trattati nel corso delle lezioni, utilizzando i testi proposti e con il sussidio delle immagini messe a disposizione, con l'obiettivo di riuscire a collegare criticamente le diverse tematiche affrontate.
 
BIBLIOGRAFIA (BIBLIOGRAPHY):

Un manuale a scelta tra:
Renato De Fusco, Storia del design, (nuova ed. ampliata), Laterza, Bari 2009
Maurizio Vitta, Il progetto della bellezza. Il design fra arte e tecnica, 1851-2001, (nuova edizione ampliata) Einaudi, Torino 2011
Gabriella D'Amato, Storia del design, Bruno Mondadori, Milano 2005

Dispense della docente su Il design fra arte e tecnica. Linguaggio e storia del disegno industriale
e Decio Giulio Riccardo Carugati, Il design. L'eccellenza nella produzione seriale, in La Storia dell'Arte. Nuovi orizzonti creativi, vol. 15, cap. 5, Mondadori Electa 2006, pp. 167-257
(le dispense sono disponibili presso la fotocopisteria in Piazza San Marco)

Testi consigliati per approfondimenti:
Gillo Dorfles, Introduzione al disegno industriale. Linguaggio e storia della produzione di serie, Einaudi, Torino 1963
Thomas Maldonado, Disegno industriale: un riesame, Feltrinelli, Milano 1976
Renato De Fusco, Made in Italy. Storia del design italiano, Laterza, Bari 2007
Anty Pansera, Storia del disegno industriale italiano, Laterza, Bari-Roma 1993
Vittorio Gregotti (a cura di), Il disegno del prodotto industriale. Italia (1860-1980), Mondadori-Electa, Milano 1986
Bruno Munari, Artista e designer, Laterza, Bari 1971
Maurizio Vitta, Dell'abitare. Corpi spazi oggetti immagini, Einaudi, Torino 2014
Maurizio Vitta, Le voci delle cose. Progetti idee destino, Einaudi, Torino 2016

A fine corso sarà disponibile per gli studenti una copia delle immagini mostrate durante le lezioni.