Storia dell'arte contemporanea 2

Prof.ssa Cristina Borgioli

Crediti formativi (ECTS Credits): 6
Livello (Level): TRIENNIO (Bachelor)
Corso di riferimento (Departments): Decorazione / Pittura
Anno Accademico (Academic Year): A.A. 2018-2019 / II semestre

Tipologia disciplina (Course Type): Teorica (Theoretical) 

OBIETTIVI FORMATIVI (COURSE OBJECTIVES):
 
Il corso mira ad offrire una panoramica sulle arti visive nel periodo che va dalla metà del XX secolo agli anni Duemila, con l'obiettivo di evidenziare e discutere i principali temi e fenomeni che ne hanno caratterizzato lo svolgimento.
 

CONTENUTI E TEMATICHE (SUBJECT MATTER):

Oggetto del corso sarà la discussione dei principali fenomeni che hanno caratterizzato il panorama delle arti visive dal secondo dopoguerra ad oggi – ricerche sperimentali, pluralismo estetico, rinnovamento continuo dei linguaggi, nascita di movimenti e gruppi, rielaborazione di temi e forme già praticati dalle Avanguardie storiche, rapporto con il mercato globale e le nuove tecnologie, scardinamento delle tradizionali categorie della storia dell'arte – oltre, ovviamente, alla definizione delle figure, delle opere e degli eventi che hanno plasmato la storia delle arti visive degli ultimi settanta anni. La disamina sarà condotta sia analizzando la cornice sociale, culturale e politica che caratterizza i singoli decenni, sia riallacciandosi alle esperienze artistiche della prima metà del Novecento, con l'obiettivo di comprendere come sia cambiata, nel tempo, la nozione di arte contemporanea nella società, nel mercato e nella sua stessa 'narrazione' ovvero come siano mutate le pratiche, le tecniche, il pubblico e i luoghi. Il corso si articola in lezioni frontali durante le quali gli studenti saranno invitati a partecipare attivamente alla lettura delle opere esaminate, al fine di esercitare la propria capacità analitica e critica e a discutere le fonti (scritte, audiovisive) analizzate.
 

TIPOLOGIA DELLA DIDATTICA (CLASS FORMAT):

Lezioni teoriche
 
 

MODALITA' DI ACCERTAMENTO FINALE (FINAL EVALUATION):

Colloquio orale.
 

BIBLIOGRAFIA (BIBLIOGRAPHY):

Programma d'esame
Oltre al materiale fornito dalla docente (dispense, PowerPoint delle lezioni), gli studenti sono tenuti a studiare:
A) un manuale* di storia dell'arte per il periodo che va dal secondo dopoguerra a oggi; sarà comunque cura dello studente, colmare eventuali lacune nella conoscenza del panorama artistico della prima metà del XX secolo. Alcuni esempi: Dorfles-Vettese, Storia dell'arte vol. 4, Atlas; De Vecchi – Cerchiari, Arte nel tempo vol. 3, Bompiani; Argan – Bonito Oliva, L'arte moderna, L'arte oltre il 2000, Sansoni; Foster-Krauss, Arte dal 1900, Zanichelli.
Il manuale può essere concordato ma non saranno accettati manuali in versione ridotta.

B) due saggi**:
- A. Del Puppo, L'arte contemporanea. Il secondo Novecento, Einaudi, Torino 2013;
- P. P. Pancotto, Arte contemporanea: il nuovo millennio, Carocci, Roma 2013

* Gli studenti che biennalizzano l'esame di Storia dell'arte contemporanea ovvero che hanno già sostenuto storia dell'arte contemporanea I, presupponendo la pregressa conoscenza di un manuale, sostituiranno quest'ultimo con:

- il saggio N. Bourriaud, Estetica relazionale, Postmedia, Milano 2010;

e un secondo saggio a scelta tra:

- H. Foster, Il ritorno al reale, L'avanguardia alla fine del Novecento, Postmedia, Milano 2006;
- Una selezione di 5 saggi brevi, a scelta, in L. Conte, M. Dantini (a cura di) Arte italiana postbellica, numero monografico "Predella" n. 11, 2015, Ets Pisa 2016;
- D. Riout, L'arte del ventesimo secolo. Protagonisti, temi, correnti, Einaudi, Torino 2000;

Si specifica che tali saggi si aggiungono ai due in programma obbligatori per tutti (vedi punto B).

** Per gli studenti stranieri con marcate difficoltà di comprensione della lingua, il programma potrà essere concordato come segue:
- un manuale (vedi punto A);
- L. Pratesi, Arte contemporanea, Art e Dossier n. 327, Giunti, Firenze 2015;
- un sintetico approfondimento su un artista/fenomeno/movimento da concordare.