BIENNIO Progettazione Plastica per la Scenografia Teatrale

Obiettivi formativi specifici del CORSO BIENNALE  DI II LIVELLO “Progettazione plastica per la scenografia teatrale”:

La programmazione formativa proposta mantiene e approfondisce i collegamenti che l’indirizzo di Scenografia ha stretto con le istituzioni di alto profilo artistico-teatrale e musicale del territorio, dal Teatro della Pergola al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, attraverso seminari, cicli di lezioni, attività di laboratorio, di tirocinio e di stages che qualificano i percorsi didattici nell’alternanza studio-progettazione-esecuzione in modo da agevolare scelte professionali supportate da diretta conoscenza.

Le arti plastiche e le ricerche sui nuovi materiali della scultura interagiscono proprio in questa fase di progettazione-esecuzione delle attivitĂ  scenografiche, e si integrano appieno, secondo una costante ormai diventata norma delle produzioni del teatro di prosa e della lirica, con la ricerca scenografica.

Nella programmazione didattica le discipline di base si propongono di offrire un quadro di conoscenza necessario alla fase progettuale, sia sotto l’aspetto delle acquisizioni di carattere storico/teorico, sia sotto il profilo dei processi laboratoriali; mentre le discipline caratterizzanti sviluppano i contatti con l’esterno indirizzando gli studenti verso la conoscenza del ciclo completo dello spettacolo del quale verranno analizzate le componenti relative all’allestimento scenico con la diretta incidenza delle arti plastiche.

Titoli di ammissione richiesti e prove di accesso:

  1. Diploma Accademico di I livello dei corsi di Pittura, Scultura, Decorazione, Scenografia, Grafica, Didattica dell’arte (D.M. 21/05/2010, n. 83).

La prova di accesso avviene mediante verifica della congruità del percorso formativo e colloquio finalizzato alla valutazione dell’attività artistico-professionale svolta. Il candidato è tenuto a presentarsi al colloquio con documentazione scritta e corredata di immagini del proprio curriculum professionale e artistico.

  1. Laurea in Architettura, Laurea in Lettere indirizzo DAMS o PRO.GE.A.S., Laurea in Beni Culturali. 

In questi casi la prova di accesso prevede, oltre alla verifica della congruitĂ  del percorso formativo e al colloquio, specifica esercitazione grafica /scrittografica di carattere artistico predisposta dalla Commissione di valutazione e presentata al candidato al momento del colloquio.

Per le modalitĂ  e le date della Prova di accesso consultare il manifesto degli studi a.a. 2015/2016

http://www.accademia.firenze.it/it/albo/50-albo-studenti/manifesto-degli-studi-a-a-2015-2016