Convegno, L'Accademia negli anni di Firenze capitale

Martedì 20 giugno alle ore 17.00 la presentazione degli atti al Vieusseux

Sarà presentato martedì 20 giugno alle ore 17 presso il Gabinetto Vieusseux - Palazzo Strozzi, Sala Ferri - il volume che raccoglie gli atti del convegno "L'Accademia di Belle Arti di Firenze negli anni di Firenze capitale 1865-1870".
La pubblicazione, a cura delle docenti e storiche dell'arte Cristina Frulli e Francesca Petrucci, è edita da Edizioni dell'Assemblea, collana promossa e realizzata dal Consiglio regionale della Toscana.
 
Programma della giornata:
 
saluti di
Eugenio Giani, Presidente del Consiglio Regionale della Toscana
Gloria Manghetti, Direttore del Gabinetto G. P. Vieusseux
 
intervengono
Maria Luisa Betri, Claudio Paolini, Claudio Pizzorusso
 
coordina
Carlo Sisi, Responsabile del progetto l'Ente Cassa per Firenze capitale 1865-1870
 

iconInvito

L'Accademia di Belle Arti di Firenze negli anni di Firenze capitale 1865 - 1870 raccoglie i contributi, offerti da docenti dell'Accademia di Belle Arti e da studiosi specialisti del periodo, e delineano la situazione culturale ed organizzativa dell'Accademia quando la città divenne capitale del Regno, e gli esiti della trasformazione. La prima parte è dedicata all'esame della struttura dell'Accademia, ricca di collezioni storiche di sculture e dipinti, animata da docenti illustri come Emiliani Giudici, Aleardi e Cavallucci per le materie teoriche, De Fabris per l'architettura e Pollastrini, Ciseri, Fattori per la pittura, al centro del dibattito artistico fra tradizione, promozione e rinnovamento, e in stretto rapporto con il Conservatorio di Musica. La seconda parte indaga i rapporti dell'Accademia e degli Accademici con la cultura contemporanea, fra arti e tecniche nuove, come la fotografia, in un dialogo fra storia e società cittadina e la dimensione internazionale.
 
Nella stessa giornata di martedì 20 giugno sarà presentato anche il volume Firenze in salotto. Intrecci culturali dai riti aristocratici del Settecento ai luoghi della sociabilità moderna a cura di Francesca Fiorelli Malesci e Giulia Coco.
Letto 834 volte