Libera nos a malo, le migrazioni contemporanee come in un gioco

on Mercoledì, 07 Dicembre 2016 12:43

Installazione partecipativa al Guardaroba storico di Montedomini. Chiusura prorogata all'8 gennaio 2017. (VIDEO)

L'Europa come un'isola in mezzo al mare e un tiro di dadi per raggiungerla fra imprevisti e opportunità. È "Libera nos a malo", un'installazione degli studenti dell'Accademia di Belle Arti di Firenze che fa del visitatore un attore del grande esodo dal Mediterraneo.

In esposizione al Guardaroba Storico di Montedomini (via de Malcontenti, 6) fino all'8 gennaio, Libera nos a malo fa parte del percorso espositivo di START point 2016, la rassegna d'arte promossa e prodotta dall'Accademia di Belle Arti di Firenze che ogni anno mette in mostra le opere e il talento degli studenti, curata quest'anno dal prof. Mauro Pratesi e organizzata intorno al tema Volk/Popolo.

L'installazione è stata realizzata dagli studenti del biennio di Progettazione plastica per la scenografia teatrale: Elenaz Anzalimojarad, Giada Biagioni, Gisella Butera, Chen Wan Ling, Lorenzo Ronti, Elena Anna Servidio, Francesco Zingaro, Najada Cacaj, Silvia di Ruvo, Maria Gorshkova, Yang Huan, Azin Najafi, Caterina Nissim, Joanna Strutynsja, con il coordinamento della prof.ssa Angela Nocentini.

Letto 884 volte Ultima modifica il Giovedì, 06 Aprile 2017 15:52

Video