Mostra "Artisti del Vento. Arte giapponese del XXI secolo"

on Mercoledì, 31 Ottobre 2018 13:52

La presentazione mercoledì 7 novembre, ore 16

Mercoledì 7 novembre alle ore 16 l'aula del Cenacolo dell'Accademia di Belle Arti di Firenze ospita la presentazione della mostra Artisti del Vento. Arte giapponese del XXI secolo. Kaze no Kai 2018.

Organizzata dall'Accademia delle Arti del Disegno e dal Museo giapponese Setsuryōsha, la mostra Artisti del Vento. Arte giapponese del XXI secolo. Kaze no Kai 2018 si compone di cinquantotto opere pittoriche di medie e grandi dimensioni realizzate a olio, tempera o pastello. L'inaugurazione è prevista per le ore 18 del 7 novembre presso la Sala delle esposizioni dell'Accademia delle Arti del Disegno.

Alla presentazione in Accademia interverranno:

Dario Nardella, Sindaco di Firenze
Claudio Rocca, Direttore dell'Accademia di Belle Arti di Firenze
Cristina Acidini, Presidente dell'Accademia delle Arti del Disegno
Eugenio Giani, Presidente del Consiglio Regionale della Toscana
Yuji Amamiya, Consolato Generale del Giappone a Milano
Sasage Miho, Presidente del Setsuryosha Museum of Art Foundation

Il Museo Setsuryōsha è stato fondato dall'imprenditore Sasage Kenichi che istituì la Fondazione nel 1995 con l'obiettivo di favorire lo sviluppo delle arti e della cultura nella sua città natale, educando e supportando le giovani generazioni di artisti.
È con questo proposito che quasi venti anni fa, nel 1999, proprio in seguito ad un viaggio a Firenze, nella culla del Rinascimento, egli ideò il concorso d'arte "Setsuryōsha-Firenze" rivolto a tutti gli artisti del proprio paese. Kenichi pensò che per i giovani artisti giapponesi sarebbe stata una straordinaria opportunità di crescita personale e maturazione professionale poter studiare e vivere nella nostra città, in quella che egli definì "la capitale delle belle arti". Da allora, ogni anno, artisti provenienti da ogni parte del Giappone prendono parte al concorso, presentando le proprie opere al giudizio d'importanti critici d'arte. Dal 2016 il Museo Setsuryōsha ha intrapreso una collaborazione con l'Accademia di Belle Arti di Firenze e da allora, in occasione del concorso, i professori dell'Accademia di Belle Arti di Firenze, in veste di esaminatori, partono per Nigata, offrendo ai vincitori del concorso la possibilità di studiare per un periodo proprio all'Accademia durante il loro soggiorno.