La Cura, mostra alla Manifattura Tabacchi

on Mercoledì, 20 Marzo 2019 10:11

Opening 20 marzo. Esposizione fino al 19 maggio

MT la-cura

Sei giovani artisti, cinque mesi di residenza e 700 metri quadrati a disposizione. Nasce così La Cura, mostra finale della prima residenza artistica alla Manifattura Tabacchi di Firenze, che fino al 19 maggio occuperà gli spazi dell'intero complesso ex-industriale di via delle Cascine con quindici opere individuali e collettive.

La mostra si inserisce all'interno del progetto triennale Manifatturanaturacultura 2018-2020. La Cura, la Meraviglia, l'Armonia, promosso da Manifattura Tabacchi e curato dal direttore del Museo Novecento di Firenze, Sergio Risaliti. Alla prima edizione delle residenze d'artista previste dal progetto hanno partecipato Lori Lako, Mohsen Beghernejad Moghanjooghi, Matteo Coluccia, Stefano Giuri, Gioele Pomante e Tatiana Stropkaiová, tutti studenti e neodiplomati di alcune Accademie italiane, tra cui l'Accademia di Belle Arti di Firenze.

Durante il periodo di residenza gli artisti sono stati seguiti da Paolo Parisi e Robert Pettena e sono stati coinvolti in workshop e lezioni tenuti da visiting artist del calibro di Mario Airò, Vedovamazzei, Antoni Muntadas, Luca Vitone, Giuseppe Gabellone e Diego Perrone, Remo Salvadori, Marzia Migliora, e dei critici e storici dell'arte Giorgio Verzotti e Giovanni Iovane, culminati nell'ideazione di una serie di opere collettive. 

Gli artisti hanno, quindi, lavorato intorno al concetto di Cura, nel senso più ampio e sfaccettato del termine: cura intesa come dedizione, concentrazione, amore, disciplina, rigore, esercizio e organizzazione; cura del contesto ambientale, del luogo urbano e del linguaggio; cura del corpo e dello spirito, ma anche cura del dettaglio. Cura del patrimonio e dei processi d' innovazione. Cura che scaturisce al momento della formulazione dell'idea e caratterizza il processo produttivo fino al risultato finale e alla sua offerta al mondo; cura quindi del pensiero primo e della esecuzione del progetto.

La Cura inaugura il 20 marzo, ore 18-21. Ingresso gratuito.