Storia dell'Arte Moderna   

[eng]

Prof. Carlo Falciani

Crediti formativi (ECTS Credits): 6

Livello (Level): Triennio (Bachelor)

Corso di riferimento (Departments):  Decorazione (Decorative Arts); Grafica (Printmaking and the Graphic Arts); Pittura (Painting); Scenografia (Set Design); Scultura (Sculpture)

Anno Accademico (Academic Year): A.A. 2014-2015 

Tipologia disciplina (Course Type): Teorica (Theoretical)

OBIETTIVI FORMATIVI (COURSE OBJECTIVES):
Il corso, nella sua parte riservata agli studenti del Triennio, intende fornire sia gli strumenti di lettura delle forme.

CONTENUTI E TEMATICHE (SUBJECT MATTER):
Il corso di Storia dell'Arte moderna sarà suddiviso in due differenti programmi, svolti secondo una differente metodologia:

1) Parte generale o istituzionale:
Questa parte del corso intendo offrire agli studenti una panoramica delle arti entro i limiti cronologici compresi fra il 1400 e il 1800. Tuttavia, al fine di evitare i limiti a cui sono obbligati i manuali si chiederà agli studenti una partecipazione attiva alla costruzione di una personale griglia cronologica. In ciascuna lezione verranno proiettate immagini di opere di artisti di differente ambito, in modo da stimolare la capacità di lettura dello stile. Ogni immagine sarà commentata sia negli aspetti formali che per il contenuto, evidenziando le caratteristiche stilistiche senza però rivelare il nome dell'autore.

Gli studenti dovranno procedere ad una lettura delle opere presentate cercando di riconoscere la scuola di riferimento e, possibilmente, l'artista. Le immagini delle opere non riconosciute verranno consegnate agli studenti per effettuare una ricerca durante la settimana.

Di ciascun artista presentato a lezione gli studenti dovranno redigere una scheda critica in modo da coprire l'intera lista consegnata all'inizio anno, che costituirà parte integrante della bibliografia d'esame.
Manuali consigliati: volumi relativi al periodo compreso dall'inizio del Quattrocento alla fine del Settecento. A scelta:
G. Cricco, F. Di Teodoro, Itinerario nell'arte, Zanichelli.
G. Briganti, C. Bertelli, A. Giuliano, Storia dell'arte italiana, Mondadori.
P. de Vecchi, E. Cerchiari, Arte nel tempo, Bompiani
G. Fossi (a cura di), Arte viva, Giunti.

2) Parte seminariale: Pontormo e Rosso Fiorentino, divergenti vie della Maniera
Il corso intende analizzare l'opera di due protagonisti della Maniera moderna (secondo la definizione di Giorgio Vasari) o del cosiddetto Manierismo (secondo la definizione della critica novecentesca).

Pontormo e Rosso Fiorentino nacquero entrambi nel 1494 e si formarono a Firenze a contatto con Andrea del Sarto e fra Bartolomeo, al tempo in cui la via armonica del classicismo d'inizio secolo si infranse irrimediabilmente producendo una molteplice varietà di linguaggi sperimentali e disarmonici aperti, da un lato alla tradizione quattrocentesca, dall'altro alle parole figurative di nuovo conio provenienti d'oltralpe. Proprio quella varietà di linguaggi permise ai due artisti di rivolgersi a committenze differenti, anche politicamente opposte fra loro, e di proporre contenuti differenti sia dal punto religioso che filosofico.

Una disamina dell'opera dei due artisti permetterà poi di affrontare, anche dal punto di vista della storia della critica, le problematiche relative ad uno dei momenti più forti e sperimentali della pittura italiana del Cinquecento, che ancora oggi viene indicato come esempio di modernità. Il corso prosegue l'impostazione e le ricerche svolte in occasione della mostra "Pontormo e Rosso, divergenti vie della maniera" tenuta a Firenze, Palazzo Strozzi marzo-luglio 2014, a cura di Carlo Falciani e Antonio Natali.

TIPOLOGIA DELLA DIDATTICA (CLASS FORMAT):
Lezioni teoriche (Theoretical Lessons)

MODALITA' DELLA DIDATTICA/ORGANIZZAZIONE DEL CORSO (TEACHING METHODS / COURSE ORGANIZATION):
Lezioni teoriche con proiezioni di immagini e visite a musei.

MODALITA' DI ACCERTAMENTO FINALE (FINAL EVALUATION):
Esame finale consistente in un colloquio sugli argomenti trattati e sulla bibliografia in programma.

BIBLIOGRAFIA (BIBLIOGRAPHY):
Pontormo e Rosso: divergenti vie della Maniera, catalogo della mostra, Firenze 2014.

G. Vasari, Introduzione alla terza parte delle vite; vita di Michelangelo Buonarroti; vita del Pontormo; vita del Rosso fiorentino, consultabili in:
http://vasari.sns.it/consultazione/Vasari/ricerca.html
Pontormo, Diario, Con uno scritto di Emilio Cecchi, Milano, 2005.
B. Varchi, Lezione nella quale si disputa della maggioranza delle arti e qual sia più nobile, la scultura o la pittura, lettere degli artisti a Benedetto Varchi, Bari, 1960 consultabile in: http://www.memofonte.it/trattati/benedetto-varchi-1503-1565.html
Ph. Costamagna, Pontormo, Milano, 1994.
P. Barocchi, Il Rosso fiorentino. Roma, 1950 (2003)
C. Falciani, Pontormo, disegni degli Uffizi, Firenze, 1996.
C. Falciani, Il Rosso Fiorentino, Firenze, 1996.
C. Falciani, Francesco I ritratto a Fontainebleau, in Atti del convegno di studi "Il ritratto nell'Europa del Cinquecento, arte, letteratura, società", a cura di A. Galli, C. Piccinini, M. Rossi, (Firenze Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento di Firenze 2005), Firenze, 2007, pp. 29-66.
Antonio Natali, Andrea del Sarto, Milano 1998.

Altre voci bibliografiche verranno fornite durante le lezioni la cui frequenza è obbligatoria

STUDENTI INTERNAZIONALI (INTERNATIONAL STUDENTS):
The course intends to provide a panorama of Florentine painting at the beginning of the 1500's. Particular emphasis will be given to an in depth study of the contents, and the stylistic and expressive issues that are tied to the works of two principal Florentine artists: Pontormo and Rosso Fiorentino. The other part of the course will offer a general view of the principal movements and stylistic phases that cover the period going from the 15th to the 19th century.