Cittadini Massimo

Prof. Massimo Cittadini   

 

e-mail: massimodelcontrasto@gmail.com

qualificaDocente a contratto

corsiABPR30 Tecnologia dei Nuovi Materiali

 

corsi 2016-2017: 

 

corsi 2015-2016: 

 

corsi 2014-2015: 

 

corsi 2013-2014:

 

corsi 2012-2013:

 

corsi 2011-2012:

 

 

PROFILO BIOGRAFICO

Massimo Cittadini è nato ad Ascoli Piceno nel 1959. Si laurea in architettura a Firenze nel 1988 con il progetto di un centro multimediale sotterraneo in P.za S.Marco. Appassionato di computer, arte e multimedia, diviene socio della galleria Neon di Bologna nel 1985, e collabora con vari artisti e gruppi fiorentini e bolognesi. A partire dalla fine degli anni 80 si occupa principalmente di interattività e di realtà virtuali. Vive e lavora tra Firenze, Carrara e Milano. Dal 2004 tiene vari corsi presso l'Accademia di Belle Arti di Carrara, e dal 2012 al 2015 ne è stato il direttore della Scuola di Nuove Tecnologie dell'Arte. Dal 2009 al 2015 ha tenuto il corso di Installazioni Multimediali all'Accademia di Belle Arti di Firenze nel Biennio di Arti Visive e Nuovi Linguaggi Espressivi. Sotto lo pseudonimo “Massimo Contrasto” opera come artista multimediale realizzando dagli anni '90 principalmente installazioni interattive basate sul sistema di realtà virtuale 2D Mandala System, utilizzando la telecamera come dispositivo di input, spesso applicate a contesti differenti: arte, didattica, promozione, danza, laboratori. Prosegue negli anni 2000 la ricerca usando la webcam o altri sensori come input al posto della telecamera, fino ad arrivare negli anni 2008-2009 all'uso di elettronica analogica e digitale, all'open hardware, al physical computing e all'uso del microcontrollore Arduino. Nel 2010 fonda il gruppo sperimentale aperto "Transductors Connections" con cui negli anni successivi realizza concerti, installazioni e performance in luoghi disparati.

 

PUBBLICAZIONI

-2009 Carta, settimanale n.6, 26 febbraio, “Il futuro del futurismo”, pagine 52-53.

-2006 "Networking come arte", costa & nolan, genova 2006, pagine 123 e seguenti, Tatiana Bazzichelli 2004 "Marginali", Castelvecchi

-2004, pp 115-117, pp 287-288, Carlo Branzaglia

-2000 Computer e Internet, mensile n.11, “L'arte del gioco tecnologico”, Lorenzo Pizzanelli

-1999 Il Manifesto, 6 febbraio, “Tutte le promesse elettroniche in onda a Invideo”, Antonello Catacchio

-1999 Mcmicrocomputer, mensile n.192, febbraio, “Ariella Vidach ballerina interattiva”, Ida Gerosa

-1998 Diario della settimana, anno III n.39, “Latte detergente”, Valerio Magrelli

-1998 "Massimo Contrasto", esperti del 24 febbraio 1998, mediamente.rai.it, Antonio Caronia

-1996 "la musa dello schermo freddo. videodanza, computer e robot", costa & nolan, genova 1996, p. 143, Elisa Vaccarini

-1994 L'Unità, 8 ottobre, “Viaggio nei nuovi scenari virtuali”, D.M.

-1994 La stanza rossa, n.12, maggio, “On VR #0txt (VR as I know it)”

-1994 D'Ars, mensile n.142, aprile, “il sublime”, premio O. Signorini 1993, P. Restany, P. Capucci

-1994 Virtual, mensile n.7, marzo, “Verso il mistero ad alta velocità”, Antonio Caronia

-1993 Il Manifesto, 24 novembre, “Interfaccia, tra arte e informatica”, Silvia Lucchesi

-1993 La Nazione, 15 ottobre, “l'uomo, lo schermo e la virtù”, Matteo Chini

-1993 La stanza rossa, giugno, “I molteplici percorsi dell'interattività”, con T. Tozzi

-1992 Happening Digitali Interattivi, CD rom + pubblicazione, con Tommaso Tozzi

-1992 Posse italiane, ed. Tosca 1992, “network alternativo tra cyberpunk e realtà virtuali”, pagine 132-133, Carlo Branzaglia

-1989 Computer Grafica, mensile, maggio, “protocollo italia”, Marcello Pecchioli

-1986 Video Magazine, mensile, giugno, “graffiti elettronici”, Franco Iannelli