Ligabue Marco

Prof.  Marco Ligabue  

 

e-mail: marco.ligabue@isti.cnr.it 

qualifica: Docente a contratto

 

corsi 2016-2017:

 

corsi 2015-2016:

 

corsi 2014-2015:

 

corsi 2013-2014:

 

corsi 2012-2013:

 

corsi 2011-2012:

 

PROFILO BIOGRAFICO

Docente di ruolo di Musica Elettronica e Musica e Nuove Tecnologie presso il Conservatorio di Musica 'Luigi Cherubini' di Firenze. È coordinatore del MartLab, laboratorio fondato nel 2003 presso lo stesso Conservatorio, che ha tra le sue principali attività la ricerca nel campo delle tecnologie sonore digitali, il live-electronics, la produzione musicale, le attività il recupero e restauro dei documenti sonori. I suoi principali interessi sono la composizione (strumentale, elettroacustica e mista), la realizzazione, l'esecuzione e la performance di live-electronics, il sound design, il teatro musicale, la ricerca, l'analisi della musica elettroacustica e la semiotica musicale. Ha al suo attivo pubblicazioni, edite da Mouton de Gruyter, MIT Press, Swets & Zeitlinger, Harwood Academic Publisher, Indiana University Press, Clueb, Cambridge University Press, ERI / RAI, Publications de la Sorbonne, Suvini Zerboni e molti altri. È direttore scientifico della rivista Musica / Tecnologia (comitato scientifico: Pascal Decroupet (Université de Liège), François Delalande (GRM Paris), Giovanni De Poli (Università di Padova), Agostino Di Scipio (Conservatorio de l'Aquila), Angelo Orcalli (Università di Udine), Curtis Roads (University of California, Santa Barbara), Davide Rocchesso (Università IUAV di Venezia), Dennis Smalley (City University London, Professor Emeritus), Marco Stroppa (Conservatoire National Supérieur de Musique de Paris e Staatliche Hochschule für Musik und Darstellende Kunst Stuttgart), Veniero Rizzardi (Università di Venezia - Ca' Foscari), Alvise Vidolin (Università di Padova, già Conservatorio di Venezia), Marc Leman (University of Ghent), Antonio Camurri (DIST – Università di Genova).) pubblicata dalla FUP (Firenze University Press) dell'Università di Firenze.

Incisioni di suoi pezzi sono pubblicate da diverse etichette. Ha ricevuto premi e riconoscimenti e le sue composizioni sono presenti in concerti e trasmissioni radiofoniche in contesto internazionale. Si è specializzato in composizione a Strasburgo con Ivan Fedele e nel 2006 ha ricevuto dalla Sacem, società francese degli autori ed editori, un premio per la sua musica. È inserito nel data-base dei compositori contemporanei dell'IRCAM di Parigi con sue composizioni e suoi contributi scientifici.

ENG - Marco Ligabue is professor in the Electronic music / Music and New Technologies Department of the Conservatory of Music ‘Luigi Cherubini’ in Florence and is the coordinator of tbe MartLab, research laboratory in digital technologies of the Conservatory. His main interests are in the composition (instrumental, electroacoustic and mixed), realization, execution and performance of live electronics, sound design, musical theatre, research, analysis and musical semiotics. He published for Mouton de Gruyter, MIT Press, Swets & Zeitlinger, Harwood Academic Publisher, Indiana University Press, Clueb, Cambridge University Press, ERI/RAI, Publications de la Sorbonne, Suvini Zerboni, and several others. Recording of his pieces are published by several labels. He received prizes and acknowledgements and has radio broadcastings of his music worldwide. He specialized in composition in Strasbourg with Ivan Fedele and in 2006 had a Sacem prize for his music. 

PUBBLICAZIONI

A Tool for the Study of the Jazz Idiom; A Semiotic Approach to Computer Assisted Composition; Computation and Study of Musical Idiom; An Aesthesic-Cognitive Approach to the Description of the Sound Object; Sound and sign: some notes and reflections on the modalities of signification in music; Some Relationships between Terminology, Analytical Strategies, and Computational Methods; Sibelius e il concerto per violino; Semiotic Bases and Computer Assisted Composition: Towards a Cognitive Model; Il linguaggio sinfonico di Johannes Brahms; Forme e strutture nella musica elettroacustica tra gli anni Cinquanta e Sessanta; La Quindicesima di Schostakovich; Metodo estesico-cognitivo ed analisi della musica contemporanea; Gli oggetti sonori incantati di Salvatore Sciarrino; Haydn e la sinfonia classica; Modalities of Signification in Contemporary Music: a Proposal for an Analytical System; Gli eventi organizzati: Poèmé èlectronique di Edgar Varèse; L'esperienza elettroacustica di Franco Evangelisti; The Enchanted Sound Objects; Il pianismo di Haydn; Evangelisti's Composition "Incontri di fasce sonore" at W.D.R.; Understanding Electroacoustic Music: Analysis of Narrative Strategies in Six Early Compositions; L'istante zero. Conversazioni e riflessioni con Pietro Grossi; Max/MSP; Pietro Grossi, apparato critico alla pubblicazione degli scritti; Enore Zaffiri, apparato critico alla pubblicazione degli scritti; Les 6 caprices pour violon de Salvatore Sciarrino; Salvaguardia e digitalizzazione del "Fondo audio Carlo Prosperi" presso il Conservatorio "Luigi Cherubini"; Music with electronics in the work of Ivan Fedele.

INTERVENTI

1) circa 5/10 min.

Pietro Grossi: Un pensiero al futuro

A short presentation of life, works ad ideas of Pietro Grossi, italian pioneer of electroacoustic and digital music. The speech will present the pieces of the installation with music of Grossi, their typologies and concepts behind, explaining his creative path.

2) circa 30 min.

"… and still the Queen kept crying ‘Faster ! Faster !’ … " L. Carroll, Through the Looking-Glass

A synthetic, very incomplete, personal and idiosyncratic overview of electric and digital technologies and their impact on music and society from the very beginnings up to day, probably already yesterday. With slides, sounds and video, an attempt to look forward leaving surely more questions than answers on our rush for the edge of tomorrow.