Parisi Paolo

Prof. Paolo Parisi 

 

e-mailp.parisi@accademia.firenze.it 

link: www.paoloparisi.net 

       www.baseitaly.org 

qualifica: docente di I fascia

 

corsi 2016-2017:

 

corsi 2015-2016:

 

corsi 2014-2015:

 

corsi 2013-2014:

 

corsi 2012-2013:

 

corsi 2011-2012:

 

PROFILO BIOGRAFICO

Paolo Parisi (Catania, 1965), vive e lavora a Firenze dove è tra i fondatori dello spazio Base / Progetti per l'arte. L'esperienza come atto cognitivo attraverso i diversi mezzi e processi dell'arte, la variazione della percezione e la formazione di un proprio punto di vista sono gli elementi fondamentali dell'opera di Paolo Parisi. Una determinata colorazione delle vetrate può immergere la luce del giorno in un altro colore, per cui ogni oggetto che si trova nell'ambiente sprofonda in questo colore nuovo e diverso. Il suono può rendere udibile il movimento della materia registrato dalle sonde collocate sotto la crosta dei vulcani. Paolo Parisi sin dall'inizio della sua ricerca pratica l'astrazione pittorica per riflettere sui meccanismi della visione e rendere la fruizione del monocromo un'esperienza fisica, intervenendo nella dimensione architettonica che lo contiene e stabilendo nuove relazioni tra contenuto e contenitore. Questa attitudine lo ha portato recentemente a realizzare sculture (panchine o contenitori, realizzate con stratificazioni di cartone) come dei punti di osservazione che gli spettatori sono invitati a condividere con gli altri simili da sé e quindi a confrontarsi sulla dimensione cognitiva dell'arte.

Dal 1991 espone il suo lavoro in spazi pubblici e privati, in Italia e all'estero. Tra le principali esposizioni ricordiamo: V Bienal de Grabado, Lima (2016), Fuoriuso, Pescara (2016); Museo d'Arte contemporanea MSU di Zagabria (2015); CNEAI, Chatoux, Parigi (2013); Klaipêda Culture Communication Center di Klaipêda (2013); Fondazione Brodbeck, Catania (2010 e 2011); Fondazione Menegaz, Castelbasso (2011); Museo D'arte Contemporanea Palazzo Riso, Palermo (2010); Städtische Galerie im Lenbachhaus / Kunstbau, München (2006 e 2002); Museo Pecci, Prato (2006 e 2008); XIV Biennale Internazionale di Scultura di Carrara, Carrara (2010); Galleria Civica Montevergini, Siracusa (2007); Quarter (poi EX3), Firenze (2004); Museum of Fine Arts, Hanoi (2007); Palazzo Cavour, Torino (2006); Marella Gallery, Beijing (2007); White House, Singapore (2008); Korean Design Center, Seul (2008); Istituto Italiano di Cultura, Tokio (2007); Via Nuova, Firenze (2007); Magazzino d'Arte Moderna, Roma (2010); Galleria Neon, Bologna (2002-2007).

Dal 1993 è docente di prima fascia all'Accademia di Belle arti di Bologna e dal 2010 all'Accademia di Belle Arti di Firenze dove è attualmente titolare del corso di Grafica I e II per il Biennio di Arti Visive e Nuovi Linguaggi Espressivi. Dal 2001 al 2003 ha collaborato alla didattica del Laboratorio delle Tecniche e delle Espressioni Artistiche di Giulio Paolini per il biennio di specializzazione della Facoltà di Design e Arti dello IUAV di Venezia.

 

BIBLIOGRAFIA SELEZIONATA:

• Simone Ciglia, Giacinto Di Pietrantonio (a cura di), cat. mostra, "Fuoriuso 2016. Avviso di Garanzia", Pescara, luglio 2016;

 

• Martina Corgnati; Giovanni Iovane; (a cura di), "Capolavori dalla collezione Farnesina. Uno sguardo sull'arte italiana dagli anni Cinquanta ad oggi", cat. mostra, MSU Museum of Contemporary Art, Zagreb, ottobre 2015;

• Marco Bazzini, (a cura di) "Alla maniera d'oggi. Base a Firenze", cat. mostra, con testi di Marco Bazzini, Lorenzo Bruni, Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci, Prato, maggio 2015;

• Cornelia Lauf, M Giovanna Virga, "Sicily Rising!", in Art & Documentation / Sztuka i Dokumentacja, Łódź Academic Journal, 2015;

• Susanna Crispino, "Between Objectivity and Wonder. Light, color, perception, experience, communication, habitability and modernist legacy: A Journey into Paolo Parisi Painting", TK-21 La revue, n°41, December 2014;

• Daniela Bigi, "...e il pulviscolo atmosferico", intervista su Arte e Critica n° 68, autunno 2011;

• Helga Marsala, "E anche Paolo Parisi si defila dal Padiglione Italia della Biennale di Venezia", Artribune, maggio 2011;

• Giovanni Iovane, Alessandra Pace, "Broken Fall. Rise and Fall of Pictures", Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo, novembre 2010;

• Lorenzo Bruni, "Paolo Parisi. Punto di vista fisico", intervista, in Flash Art Italia n° 279, dicembre-gennaio 2010;

• Stefano Pezzato, (a cura di), "Paolo Parisi / Observatorium (Museum)", cat. mostra, con testi di Saretto Cincinelli, Salvatore Lacagnina, edizioni del Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci, Prato, settembre 2008;

• Helmut Friedel, (a cura di), "Observatorium – gegen den Strom", cat. mostra Städtische Galerie im Lenbachhaus, München, con testi di Helmut Friedel, Giovanni Iovane, Sergio Risaliti, Edizioni Periferia, Lucerna, giugno 2006;

• Sergio Risaliti, (a cura di), "Conservatory (San Sebastiano)", cat. mostra (libro + CD), con testi di Daniela Cascella, Pietro Gaglianò, Giovanni Iovane, Sergio Risaliti, Maschietto Editore, Firenze, ottobre 2005.