Inaugurati i dipinti dell’Accademia di Belle Arti nel Palazzo comunale

on Giovedì, 10 Novembre 2011 11:11

COMUNE DI CAMPIGLIA MARITTIMA

UFFICIO STAMPA Luciana Grandi 3338760991

COMUNICATO STAMPA di domenica 6 novembre 2011

 

 

Inaugurati i dipinti dell’Accademia di Belle Arti nel Palazzo comunale

 

“Con queste due opere bellissime gli studenti dell’accademia di Belle Arti di Firenze lasciano a Campiglia un segno tangibile di cultura che rimarrà nel futuro”. Ha detto il sindaco Rossana Soffritti nell’intervento inaugurale dei due dipinti murali realizzati nella Sala consiliare “Aldo Montomoli” e sulla parete esterna di piazza della Vittoria del palazzo comunale. E ha parlato delle due opere legando quella della sala consiliare “Comunicazioni” all’immagine che evoca di rondini che volano nel cielo di Campiglia e che in questo luogo rappresentano la libertà di esprimere ognuno il proprio pensiero nel contesto del consiglio comunale, il fulcro della democrazia del Paese. Il dipinto all’esterno invece, “Le strade del sole” è stato inquadrato come una sintesi di Campiglia che nel colore e nella luce accoglie cittadini e ospiti tra antichi palazzi e gli elementi principali del paesaggio circostante: il mare, la campagna, le colline. Il sindaco ha infine voluto ringraziare tutti coloro che a vario titolo hanno concorso alla realizzazione delle due opere che nell’intervento successivo l’assessore alla cultura Jacopo Bertocchi ha detto essere non la fine ma l’inizio di un percorso “perché questa è la dimostrazione che la sinergia tra istituzioni, in una crisi imperante culturale ed economica, può fare molto anche con poco”; Bertocchi ha sottolineato che l’operazione va vista anche come operazione sulle politiche giovanili e che gli studenti oltre a un grande valore materiale hanno trasferito, e questo è il vero senso dell’arte, il valore aggiunto di un’esperienza umana e della voglia di mettere in atto le proprie conoscenze, arricchendo Campiglia. Sul valore delle competenze e delle conoscenze ha insistito nel suo intervento il professore di pittura dell’Accademia, Saverio Calogero Vinciguerra: “oggi sembra tutto facile perché si pensa che basti avere una macchina fotografica per essere fotografo o una tela per essere pittore, ma se dietro ad un lavoro non ci sono conoscenze e competenze profonde questo non ha lo stesso valore”. Valore invece lo hanno i due dipinti di Campiglia realizzati con tecniche difficili ed antiche grazie alle quali rimarranno nel tempo e porteranno in sé un significato etico che è più importante nell’arte di quello estetico. E questo tema è stato ripreso anche dalla direttrice dell’Accademia, la prof. Giuliana Videtta che ha inserito questa operazione in un contesto di buon governo toscano del quale si dice convinta. La direttrice ha tra l’altro sottolineato l’importanza che queste due opere siano collocate e parte stessa integrante essendo un tutt’uno con le pareti per la tecnica usata, del cuore della comunità, rappresentata dal palazzo e dalla sala del consiglio comunale. E’ intervenuto a nome della giuria che ha scelto i bozzetti il prof. Daniele Toncelli che ha apprezzato il lavoro dell’equipe dicendo che gli affreschi sono ancora più belli dei bozzetti, segno di una capacità di lavorare in equipe straordinaria che solo una solida preparazione artistica e tecnica e un grande affiatamento possono dare. Anche i due vincitori della selezione dei bozzetti, il prof. Carlo Isola e la studentessa Valentina Bianchi hanno preso la parola ed hanno ringraziato i colleghi per aver lavorato nel modo migliore ed ottenuto un ottimo risultato. L’aspetto delle competenze tecniche e culturali e quello umano si sono intrecciato in ogni intervento a ribadire che l’arte e la cultura sono qualcosa di profondo e di essenziale per l’uomo, concetto felicemente sintetizzato dal prof. Isola che ha detto “l’arte è il nostro petrolio” dobbiamo tenerlo presente perché con l’arte possiamo creare il nostro futuro. Saluti, consegna di pergamene e scambio di omaggi floreali. Campiglia è pronta per il prossimo progetto.

 

Letto 2303 volte