L'Accademia sigla una convenzione con il Comune di Montelupo Fiorentino e l'azienda Colorobbia

on Lunedì, 15 Maggio 2017 14:37

Nell'ottica di potenziamento dei rapporti istituzionali l'Accademia di Belle Arti di Firenze ha siglato una convenzione con il Comue di Montelupo Fiorentino e l'azienda Colorobbia, i quali hanno recentemente avviato il Centro Ceramico sperimentale del Saper Fare e per l'Innovazione Tecnica presso lo stabilimento Colorobbia a Montelupo Fiorentino.

La convenzione, stipulata il 15 maggio alla presenza del sindaco di Montelupo Fiorentino dott. Paolo Masetti e del vicepresidente dell'azienda Colorobbia, Marco Bitossi, impegna i contraenti ad attivare percorsi di collaborazione e formazione congiunti.

Una opportunità che si pone decisamente in linea con la politica che l'Accademia di Belle Arti di Firenze ha ormai intrapreso da tempo, come ricorda il presidente Luciano Modica: "È importante per noi tesssere una rete di rapporti a livello locale, nazionale e internazionale che diffonda la nostra visione e al contempo offra agli studenti la possibilità di confrontarsi con l'arte fuori dall'Accademia e per questo oggi scegliamo un comune e una ditta d'eccellenza".

Soddisfazione espressa anche dal sindaco di Montelupo Fiorentino, Paolo Masetti, e dal vicepresidente dell'azienda Colorobbia, Marco Bitossi, i quali hanno convenuto sulle potenzialità insite nelle relazioni di collaborazione pubblico-privato e sulla necessità di alimentare con constanza il percorso intrapreso.

Il Comune di Montelupo Fiorentino è impegnato da oltre 40 anni nella valorizzazione dell'identità di città della Ceramica.

Il gruppo industriale Colorobbia produce materiali semilavorati e fornisce materie prime ad aziende di varie filiere manifatturiere nei settori fra i quali ceramica, vetro, laminati metallici.

Letto 829 volte Ultima modifica il Lunedì, 29 Maggio 2017 09:00