Lungarni, l'arte dell'Accademia va a Bologna

on Giovedì, 08 Settembre 2016 12:42

Dal 16 settembre al 19 ottobre, Galleria B4 

Inaugura il 16 settembre a Bologna Lungarni, una mostra eterogena che raggruppa opere scultoree, tele e incisioni degli studenti Nataly Arancio, Silvano Caldini, Maria Teodolinda Cennamo, Francesco De Tommaso, Shiva Derakhshan, Antonio Fariello, Lugpliw Junpudsa, Samin Kamal Beik, Luca Milanesio, Sara Morandi, Albanascente Pennetti, Giacomo Santini, Li Shuo, Eirini Thanou e Matteo Vescovi. La mostra è curata dal prof. Francesco Roviello e da Floriana Mucci e resterà inesposizione presso i locali della galleria B4 di Bologna fino al 19 ottobre.

Fortemente voluta dal gallerista Lodovico Pignatti Morano, Lungarni racconta la produzione artistica dei giovani allievi dell'Accademia, con uno sguardo ai tempi in cui il Lungarno di Firenze si caratterizzava come sede di artisti per eccellenza.

La mostra si pone come un’esperienza inedita, che vuole essere l’inizio di un fertile e permanente confronto fra la realtà artistica fiorentina e quella bolognese. L’eterogeneità tecnica ed espressiva che vi si coglie evidenzia l’individualità del lavoro creativo e insieme a essa un avvicinamento alla scultura basato su una pluralità di modelli.

La galleria B4 descrive così la mostra: "Le opere esposte hanno in comune soprattutto una approccio alla scultura senza freni concettuali, e riflettono il carattere essenziale delle sculture di Roviello, un maestro capace di comunicare ai propri allievi la ricerca d’una forma senza formalismi e un libero e avventuroso confronto coi materiali".

L'inaugurazione è prevista per venerdì 16 settembre (ore 18) alla Galleria B4 di via Vinazzetti 4/b. Orario di apertura al pubblico per visitare la mostra dalle 17 alle 20 dal martedì al sabato, oppure su appuntamento.

 

Letto 1690 volte Ultima modifica il Martedì, 15 Novembre 2016 14:23