Tre giornate con la scultura ornamentale

on Venerdì, 22 Aprile 2016 10:16

Dal 28 al 30 aprile nove scultori dell'Accademia all'opera nel giardino di Borgo Pinti 76

 L'Accademia di Belle Arti di Firenze partecipa con il professor Francesco Roviello e nove allievi del corso di "Tecniche del marmo e delle pietre dure" alla manifestazione di scultura "Fiore di pietra". L'evento, organizzato dall'azienda Pietre di Rapolano, si svolgerà negli spazi verdi di Orti Dipinti (Borgo Pinti, 76), dove sarà possibile ammirare i nostri scultori dare forma a blocchi di pietra di Vicenza: tema la natura. Una pietra arenaria, quella di Vicenza, che come ricorda il professor Roviello, in passato è stata molto utilizzata per la "realizzazione di statue e ornati, per giardini e facciate di palazzi. Questo tipo di pietra, infatti, si presta a essere lavorata con relativa semplicità, basti pensare ai cosiddetti maestri d'ascia i quali per sbozzare la forma utilizzavano con maestria delle vere e proprie asce. I frutti di questa lunga tradizione scultorea possiamo ammirarli ad esempio in molti giardini storici della Toscana".

Gli allievi partecipanti saranno: Sara Morandi, Antonio Fariello, Elisa Garro, Lorenzo Calogiuri, Maria Teodolinda Cennamo, Domenico Festa, Francesco De Tommaso, Wimar Van Ommen e Lugpliw Junpudsa.

 

Il laboratorio all'aperto animerà il giardino di Borgo Pinti per tre giornate, dal 28 al 30 aprile 2016. Visite a ingresso libero giovedì e venerdì dalle 10 alle 18. Sabato 30 alle 17.30 la premiazione del vincitore con due blocchi di marmo statuario di Carrara.

 

icon Programma fiore di pietra 

Letto 1722 volte Ultima modifica il Giovedì, 26 Maggio 2016 12:15