Idee e grafica nel Punk hardcore

on Lunedì, 12 Dicembre 2016 10:16

Mostra di fanzine, manifesti e volantini. 19 e 20 dicembre 2016, ore 15.30-19.00

Due giorni di mostre e proiezioni per circa 400 fanzine punk hardcore. È "Idee e grafica nel punk hardcore", evento curato dal prof. Tommaso Tozzi, che il 19 e 20 dicembre porterà in Accademia documenti degli anni settanta-ottanta provenienti da tutto il mondo.

La mostra si terrà in Aula Ghiberti, nella stesa sede lunedì 19 dicembre 2016 (ore 16) Stefano Bettini presenterà ITALIAN PUNK HARDCORE 1980-1989, IL FILM | THE MOVIE, un film di Angelo Bitonto, Giorgio S. Senesi, Roberto Sivilia LoveHate80.it, con la collaborazione di FOAD Records. Quasi 2 ore di interviste, foto, volantini e rare immagini dal vivo da più di 50 gruppi e oltre 60 protagonisti (etichette, editori di fanzine, ecc). Le origini dell'hardcore punk in Italia. Le città e i centri nevralgici. L'autogestione, i posti occupati, la politica. L'autoproduzione, le cassette a nastro e i dischi in vinile. Le etichette indipendenti. Le fanzine e il passaparola antagonista. I concerti, i raduni, le manifestazioni. Gli scontri, la violenza, gli eccessi, le droghe. Il rapporto conflittuale tra punk e stampa, i quotidiani e le riviste di costume. L'inizio, l'apice e il declino delle grandi band degli anni 80. Interviste a Raw Power, Wretched, Negazione, CCM, Indigesti, Kina, Peggio Punx, Impact, Upset Noise e molti altri.

La mostra è una riedizione dell'evento analogo ospitato trent'anni fa nello spazio al Pat Pat Recorder di Firenze a cura di Bomba Meg (alias Giovanna Cantarelli), Luigia Flash (alias Daniela Petrini), Pseudonimo (alias Stefano Bettini), e il gruppo del Pat Pat Recorder (Nielsen Gavyna, Priscila Lena Farias, Stefano "Steve Rozz" Boschi e Tommaso "Zedo & Wz" Tozzi). L'evento consisteva nell'esposizione di alcune centinaia tra manifesti, volantini, copertine, retrocopertina o pagine interne di fanzine degli anni Settanta e Ottanta, di area prevalentemente punk hardcore, la cui maggioranza erano fotocopie tratte dagli originali in possesso di coloro che avevano collaborato alla realizzazione della mostra stessa.