Fatima Messana vince il X Premio Nazionale delle Arti

on Lunedì, 30 Dicembre 2013 10:00

Un busto d'uomo con testa caprina. È l'opera CAPRA! di Fatima Messana, che vince così l'edizione numero dieci del Premio Nazionale delle Arti, sezione Scultura.

Studentessa del Biennio in Arti Visive e Nuovi Linguaggi Espressivi (indirizzo Scultura) all'Accademia di Belle Arti di Firenze, Fatima Messana reinterpreta con il suo lavoro la tipica e nota esclamazione del critico d'arte Vittorio Sgarbi, dove "capra", appunto, indica via via l'incompetenza, l'ignoranza o la mancanza di fondamento nelle affermazioni dei suoi interlocutori.

L'opera, realizzata in vetroresina e stoffa, qui diventa una denuncia generale alla cecità dell'Uomo nei confronti dei drammi sociali che affliggono i suoi simili e una critica particolare, come suggerisce la presenza del leone rosso, emblema della Biennale di Venezia, sul taschino del busto, al mondo dell'Arte. Il quale, come sottolinea Federica Marrubini in un suo intervento critico, "orienta l'opera ad un'altra interpretazione di denuncia del sistema, e questa volta il bersaglio pare il mondo dell'arte, specificatamente quello delle esposizioni ufficiali e internazionali, luoghi elitari e circoscritti dove non sempre è la bravura a prevalere e ad essere riconosciuta, bensì fattori commerciali e mercantili, talvolta profondamente estranei alla genuina creazione artistica".

Il Premio Nazionale delle Arti è un concorso promosso dal Ministro dell'Università e della Ricerca, rivolto agli studenti iscritti alle istituzioni e corsi del sistema AFAM (Isia, Conservatori, Accademie di Belle Arti, Danza e Teatro). Quattro le sezioni di concorso principali: Arti figurative, digitali e scenografiche, Arti dello Spettacolo, Design e Interpretazione musicale. Quest'anno accanto a Fatima Messana ha ricevuto una menzione per la sezione Pittura anche il lavoro della studentessa Debora Piccinini. Tra i vincitori delle passate edizioni del premio anche la studentessa Elisabetta Nencini (edizione 2004).