Premio Nazionale delle Arti, due studenti fra i partecipanti

on Lunedì, 15 Ottobre 2018 11:58

A Firenze inaugurazione e proclamazione del vincitore per la sezione Design il 19 ottobre

Schermata 2018-10-15 alle 10.28.44

Sono due gli studenti dell'Accademia di Belle Arti di Firenze che quest'anno concorrono all'assegnazione del Premio Nazionale delle Arti per le sezioni di Design e Arti figurative, digitali e scenografiche.

Fra i 19 progetti e attività di ricerca selezionati dall'Isia di Firenze, responsabile quest'anno dell'organizzazione della sezione Design, Lo Stato di Urania dello studente Davide D'Amelio. La mostra di tutti i lavori selezionati, dal titolo Diritti e design - Tracce per una qualità civile del progetto sarà inaugurata venerdì 19 ottobre, alle ore 17 presso la Sala d'Arme di Palazzo Vecchio. L'ingresso all'evento è libero e gratuito.

palermo pnaTra gli studenti dell'Accademia di Belle Arti di Firenze partecipanti alla tredicesima edizione del Premio Nazionale delle Arti anche Karina Bikbulatova, che concorre per la sezione dedicata alle Arti figurative, digitali e scenografiche (fotografia), organizzata quest'anno dall'Accademia di Belle Arti di Palermo. La mostra a Palermo inaugura il 15 ottobre con la proclamazione del vincitore. Le opere degli studenti selezionati saranno accolte in quattro sedi espositive fino al 15 novembre.

Giunto alla sua tredicesima edizione, il Premio Nazionale delle Arti è un concorso promosso dal Ministero dell'Università e della Ricerca, rivolto agli studenti iscritti alle istituzioni e corsi del comparto AFAM (Isia, Conservatori, Accademie di Belle Arti, Danza e Teatro). Quattro le sezioni di concorso principali: Arti figurative, digitali e scenografiche, Arti dello Spettacolo, Design e Interpretazione musicale. Con il Premio Nazionale delle Arti il Miur – Direzione Generale per lo studente, lo sviluppo e l'internazionalizzazione della formazione superiore, sostiene la formazione artistica e promuove l'eccellenza degli studenti nel campo delle arti. Il bando è annuale e le selezioni vengono affidate di anno in anno alle singole istituzioni.