Teoria e analisi del cinema e degli audiovisivi - Tozzi

on Giovedì, 16 Marzo 2017 14:21

Teoria e analisi del cinema e degli audiovisivi

[eng]

Prof. Tozzi Tommaso

Crediti formativi (ECTS Credits): 4

Livello (Level): Biennio (Master)

Corso di riferimento (Departments): Arti Visive e Nuovi Linguaggi Espressivi (Visual Arts and Avant Garde Expression)

Anno Accademico (Academic Year)A.A. 2016-2017

Tipologia disciplina (Course Type): Teorica (Theoretical)

OBIETTIVI FORMATIVI (COURSE OBJECTIVES):

Il corso si pone l'obiettivo di fornire agli studenti una prospettiva sugli audiovisivi che non sia solamente estetica e di conoscenza, ma anche etica e di liberazione. Per tale scopo uno sguardo storico sulle potenzialità estetiche e conoscitive degli audiovisivi sarà svolto attraverso un percorso mirato a porre in risalto il loro uso non come prodotti finali, ma come parti di un processo sociale e di una strategia di liberazione.
Al fine di far avvicinare lo studente alle nuove grammatiche narrative, il corso analizza alcuni degli aspetti basilari nella scrittura del progetto di un audiovisivo multimediale, digitale e non lineare, al fine di individuare gli elementi di continuità e discontinuità con la scrittura del progetto di un audiovisivo analogico e lineare. Tali lezioni saranno coadiuvate dall'analisi delle nuove potenzialità narrative e di rappresentazione fornite dalle nuove tecnologie dei video a 360°.
Il corso si pone inoltre l'obiettivo di far avvicinare lo studente ad un percorso di ricerca di materiali bibliografici da confrontare con le tematiche del corso stesso.
 

CONTENUTI E TEMATICHE (SUBJECT MATTER):

Introduzione al pre-cinema. Le ombre cinesi, la camera oscura, la lanterna magica, il mondo nuovo, il taumatropio, la fotografia, il fenachistoscopio, lo stereoscopio, il cineografo, lo zootropio, lo stereofantascopio, il prassinoscopio, il kaiserpanorama, le fotografie in movimento, il kinetoscopio.
I fratelli Lumière, George Méliès, il cinema delle avanguardie.
Movimenti e seconda avanguardia negli anni Sessanta e Settanta. La videoarte, la guerrilla television, i primi centri di sperimentazione audiovisiva tra arte e autogestione, l'uso degli audiovisivi tra documentazione e strategie di liberazione.
Il neoismo, le TV pirata, le tattiche di disturbo elettronico, le Telestreet.
Le controculture audiovisive in rete tra cooperazione e conflitto. L'etica hacker, il cyberpunk e l'hacktivism.
L'augmented art e l'augmented cinema.
Gli audiovisivi a 360°. Le nuove forme della rappresentazione e della narrazione.
Elementi di semiotica degli audiovisivi. La sinestesia, il sincretismo, l'etereogeneità dei codici. Riproduzione, rappresentazione e trasformazione. La possibile assenza del referente nei nuovi media audiovisivi.
Come scrivere una sceneggiatura per un audiovisivo multimediale. Ideazione, analisi del target e dell'ambiente, pianificazione, organizzazione dei contenuti, la struttura, il flowchart e la scaletta, usabilità e accessibilità, interazione e navigazione, orientamento e scelte editoriali, lo storybord e il decoupage tecnico.
 

TIPOLOGIA DELLA DIDATTICA (CLASS FORMAT):

Lezioni teoriche (Theoretical Lessons)
 

MODALITA' DELLA DIDATTICA/ORGANIZZAZIONE DEL CORSO (TEACHING METHODS / COURSE ORGANIZATION):

Il corso è organizzato in dieci lezioni frontali a carattere prevalentemente teorico.
 

MODALITA' DI ACCERTAMENTO FINALE (FINAL EVALUATION):

Per essere ammesso all'esame lo studente deve avere concluso almeno 15 giorni prima della sessione di esami la ricerca che gli è stata assegnata dal docente.
L'esame si svolge in forma orale e consiste nella presentazione da parte dello studente dei risultati della sua ricerca.
Il voto finale viene assegnato sul lavoro di ricerca svolto dallo studente e sulla sua capacità di presentarne i risultati.
 

BIBLIOGRAFIA (BIBLIOGRAPHY):

Il corso non prevede lo studio di uno specifico libro di testo.
Lo studente svolge durante il secondo semestre una ricerca - con modalità e su tematiche che sono indicate dal docente all'inizio del corso - i cui risultati sono verificati negli orari di ricevimento del docente o online.
 

STUDENTI INTERNAZIONALI (INTERNATIONAL STUDENTS):

Letto 245 volte