Anatomia artistica - Storino

on Giovedì, 01 Settembre 2016 14:31

Anatomia artistica

[eng]

Prof. Storino Giuliana

Crediti formativi (ECTS Credits): 9

Livello (Level):Triennio (Bachelor)

Corso di riferimento (Departments):Grafica (Printmaking and the Graphic Arts)

Anno Accademico (Academic Year): A.A. 2016-2017 

Tipologia disciplina (Course Type): Teorico-pratica (Theoretical – Practical)

 

OBIETTIVI FORMATIVI (COURSE OBJECTIVES):

L'obiettivo è quello di fornire un metodo, che consenta allo studente di conoscere il corpo umano nelle sue caratteristiche strutturali, osteologiche, miologiche e morfologiche. Attraverso una pratica assidua e costante, si vuole individuare una grammatica, che permetta un insieme di approcci validi, atti a mostrare, tutto ciò che il corpo può significare ed offrire alla nostra esplorazione.
 

CONTENUTI E TEMATICHE (SUBJECT MATTER):

"Ogni volta è un gesto del corpo e del pittore che fa apparire l'immagine, cioè la presenza vera di quell'assente che si proietta verso se stesso ritornando a sé per offrirsi come spettacolo, gioco di tratti o di macchie, disposizione di ciò che è effettivamente incorporato nel corpo che dipinge." Jean-Luc Nancy
Da qui la necessità, parafrasando il filosofo, di e-scrivere il corpo: "toccare l'estremità", cioè spingere il linguaggio fino a "incidere" il suo oggetto. E- scrivere il corpo, significa toccarlo con il pensiero e attraverso la scrittura esporne lo spazio, il limite che lo separa dalla pelle, la sua essenza: quella d'essere luogo di esistenza del quale il pensiero fa parte.
L' Anatomia deve il nome al suo metodo principale d'indagine: la dissezione, che avviene attraverso una "divisione tagliando". La conoscenza del e tramite il corpo non è mai immediata, totale e assoluta, ma avviene mediante una distinzione per frammenti. È il disegno a dare forma al nostro discorso, con l'immersione nel fare, si giunge all'acquisizione e alla padronanza degli strumenti operativi, finalizzati a un percorso personale, d'interpretazione ed elaborazione del corpo anche con l'ausilio delle nuove tecnologie. A partire dal disegno, con lo studio dei canoni proporzionali e funzionali della forma uomo, a confronto con il modello vivente, si guarderà poi al corpo come spazio risonante, luogo di molteplici relazioni, in un processo di mutazione e reinvenzione costante.
 

TIPOLOGIA DELLA DIDATTICA (CLASS FORMAT):

Lezioni teoriche (Theoretical Lessons)
Applicazioni pratiche (Practical Aplication)
Progetti laboratoriali/Stage (Workshop)
 
Il corso prevede l'alternarsi di lezioni frontali teorico-pratiche, a lezioni di esercitazione con modello vivente, statue anatomiche presenti nel laboratorio e lezioni di rielaborazione personale. Per i progetti specifici, verranno suggeriti ulteriori supporti bibliografici a integrazione dei testi di base. Durante il corso saranno proposte visite guidate, seminari, lezioni monografiche a tema e di approfondimento tecnico.
 

MODALITA' DELLA DIDATTICA/ORGANIZZAZIONE DEL CORSO (TEACHING METHODS / COURSE ORGANIZATION):

Lezioni teoriche (Theoretical Lessons); Applicazioni pratiche (Practical Aplication); Progetti laboratoriali/Stage (Workshop) e revisioni periodiche di verifica degli elaborati(up audits of the documents).
 

MODALITA' DI ACCERTAMENTO FINALE (FINAL EVALUATION):

L'esame finale consiste nella presentazione della cartella contenente tutto il lavoro svolto durante il corso, e nella verifica orale degli argomenti trattati. Tutti i progetti devono essere concordati. È ritenuta fondamentale, la frequenza al corso e la presenza alle revisioni. É obbligatoria la lettura del testo segnalato nella bibliografia. Per la valutazione finale inoltre, si prenderà in considerazione anche l'atteggiamento attivo e di partecipazione, dimostrato dallo studente durante le lezioni.
 

BIBLIOGRAFIA (BIBLIOGRAPHY):

Manuali:

Lolli, Zocchetta, Peretti, Struttura Uomo, Neri Pozza editore, Vicenza, 1998. (obbligatorio)
Khale, Leonhardt, Platzer, Anatomia umana-Apparato locomotore, Centro Studi Milano Edizione, 1987. (facoltativo)
Grey Henry, Atlante anatomico, Zanichelli, Bologna, 1987. (facoltativo)
Morelli Angelo e Morelli Giovanni, Anatomia per artisti, F.lli Lega Editori, Faenza, 1985. (facoltativo)
Barcsay Jenö, Anatomia per gli artisti, Garzanti Editore, Milano, 1985. (facoltativo)
Gyorgy Feher, Szunyoghy Andràs, Anatomia. Scuola di disegno, Uomini. Animali. Anatomia comparata, Tandem Editore, 2006. (facoltativo)
Smith Stan, Anatomia, prospettiva, composizione: trattato di disegno professionale specializzato, Ikon Edizioni, Milano 1986. (facoltativo)
 

STUDENTI INTERNAZIONALI (INTERNATIONAL STUDENTS):

 

 

Letto 631 volte