Laboratorio di arte sacra contemporanea - Rizzo

on Mercoledì, 11 Gennaio 2017 12:08

Laboratorio di arte sacra contemporanea

[eng]

Prof. Roberto Rizzo

Crediti formativi (ECTS Credits): 2

Livello (Level): Triennio (Bachelor)

Corso di riferimento (Departments): Decorazione (Decorative Arts)

Anno Accademico (Academic Year)A.A. 2016-2017

Tipologia disciplina (Course Type): Laboratoriale (Laboratory)

OBIETTIVI FORMATIVI (COURSE OBJECTIVES):

Progettare e realizzare un'opera di ispirazione sacra rappresenta un'opportunità di confronto con secoli di cultura artistica e con la nostra memoria storica, per potere considerare da un diverso punto di vista le trasformazioni linguistiche e concettuali vissute dall'arte moderna e contemporanea.

L'arte da quando nasce si misura con il concetto di sacro e anche quando non si riferisce direttamente al sacro, viene da questo influenzato. Il concetto di "aura", vale a dire l'autenticità del "qui e ora" dell'opera d'arte e dell'opera d'arte sacra in particolare, è argomento di ricerca e discussione da sempre, da quando esistono l'uomo e l'arte.

Questo avviene anche quando l'arte non si riferisce direttamente a temi sacri, quando si oppone volutamente a essi, o quando, soprattutto in epoca contemporanea, ha a che fare con il fenomeno della riproducibilità dell'opera e, come afferma Walter Benjamin, con la "perdita dell'aura".
La dimensione sacra nell'arte rappresenta quindi per gli studenti, durante il corso, non tanto un obiettivo già predefinito, quanto un riferimento costante nella ricerca del linguaggio più idoneo, nel rispetto della loro sensibilità individuale.

Obiettivo del laboratorio è fornire agli studenti gli strumenti culturali e tecnici per potere elaborare e realizzare un progetto artistico/installativo all'interno di uno spazio di applicazione o di un luogo di allestimento, attraverso l'approfondimento dei concetti di "aura" e di "sacro" nell'arte.

 

CONTENUTI E TEMATICHE (SUBJECT MATTER):

I contenuti disciplinari del corso riguardano gli aspetti teorici e operativi dell'opera d'arte quando questa si misura con la dimensione del sacro, estendendosi senza preclusioni anche ai nuovi linguaggi artistici della contemporaneità.

Malgrado il rapporto conflittuale dell'arte contemporanea con la fede religiosa, sono molti i grandi artisti, figurativi e astratti, che si confrontano con il tema del sacro. La qualità delle loro opere e dei loro interventi artistici nei luoghi di culto dimostra che è ancora possibile fare dell'arte sacra, anche in un'epoca nella quale l'arte deve fare i conti con la crisi della rappresentazione e con quella delle certezze assolute, determinando una visione più relativa, maggiormente disposta a considerare l'esistenza di un "altro da sé" sempre più immanente che trascendente. Tale contesto però non impedisce o limita, anche all'artista contemporaneo, la ricerca dell'idea di eterno e di infinito che è propria del concetto di sacro. La stessa natura dell'opera d'arte, oggettivamente deperibile ma idealmente eterna, riflette il rapporto tra la dimensione umana e quella ad essa trascendente.

TIPOLOGIA DELLA DIDATTICA (CLASS FORMAT):

l percorso didattico si svolgerà, supportando la pratica di laboratorio, attraverso lezioni e discussioni critiche e analitiche, su argomenti ed esposizioni sia di carattere storico o contemporaneo, sia relativo ai risultati pratici ottenuti dagli stessi allievi nell'ambito del laboratorio.

Lo studio dell'evoluzione del concetto di sacro nel tempo, il confronto tra opere sacre del passato e opere sacre della contemporaneità e l'analisi dei molteplici livelli di interpretazione e di percezione dell'opera d'arte rappresentano percorsi possibili per definire la ricerca del sacro nell'arte come strumento critico dell'esistente, attraverso la formazione di una personale e consapevole sensibilità espressiva e operativa.

MODALITA' DELLA DIDATTICA/ORGANIZZAZIONE DEL CORSO (TEACHING METHODS / COURSE ORGANIZATION):

Il percorso di ricerca didattica si sviluppa attraverso questi passaggi:

- ricerca iconografica e testuale, di carattere sia storico sia contemporaneo, relativa ai concetti di "aura" e di "sacro" nelle opere d'arte;

- individuazione di uno spazio o luogo di progettazione e allestimento di un'opera artistico/installativa dedicata all'approfondimento dei concetti di "aura" e di "sacro" nell'arte;

- studio storico e artistico dello spazio o luogo di progettazione e allestimento di un'opera artistico/installativa dedicata all'approfondimento dei concetti di "aura" e di "sacro" nell'arte;

- ideazione e progettazione dell'opera in relazione al contesto di applicazione e allestimento scelto (elaborati progettuali, bozzetti grafici, modelli in scala, documentazione fotografica ecc.);

- ricerca sui materiali e sulle tecniche scelti per la realizzazione dell'opera;

- realizzazione dell'opera artistico/installativa progettata.

 

MODALITA' DI ACCERTAMENTO FINALE (FINAL EVALUATION):

Presentazione del lavoro finale e del lavoro preparatorio (elaborati progettuali, bozzetti grafici, modelli in scala, documentazione fotografica ecc.)
 

BIBLIOGRAFIA (BIBLIOGRAPHY):

- Michela Beatrice Ferri - Sacro contemporaneo. Dialoghi sull'arte – Àncora 2016;
 

- Walter Benjamin - L'opera d'arte nell'epoca della sua riproducibilità tecnica – Einaudi;

- Pierangelo Sequeri - Contro gli idoli postmoderni – Lindau 2011;

- Hal Foster, Rosalind Krauss, Yve-Alain Bois, Benjamin H.D. Buchloh - Arte dal 1900. Modernismo. Antimodernismo. Postmodernismo – Zanichelli 2006;

Ulteriori testi saranno scelti in relazione agli argomenti affrontati e ai percorsi personali intrapresi dagli studenti.

STUDENTI INTERNAZIONALI (INTERNATIONAL STUDENTS):

Letto 18 volte