Tecniche dell'incisione calcografica - Lipartiti

on Lunedì, 03 Ottobre 2016 15:19

Tecniche dell'incisione calcografica

[eng]

Prof. Lipartiti Eva

Crediti formativi (ECTS Credits): 8

Livello (Level): Triennio (Bachelor)

Corso di riferimento (Departments): Pittura (Painting)

Anno Accademico (Academic Year): A.A. 2016-2017 

Tipologia disciplina (Course Type): Teorico-pratica (Theoretical – Practical)

 

OBIETTIVI FORMATIVI (COURSE OBJECTIVES):

• "Manualità antica" e "progettualità moderna": le tecniche dell'incisione possono esaltare il gesto, il segno e il colore (anche quando la stampa è in bianco e nero), attraverso procedimenti consolidati nei modi di operare (tradizionali o innovativi), ma contemporanei nella sensibilità e nel modo di progettare
• Sviluppo di un linguaggio grafico autonomo e originale.
 

CONTENUTI E TEMATICHE (SUBJECT MATTER):

Introduzione all'Incisione e alla Stampa d'Arte originale, attraverso una breve storia delle tecniche (con visione di stampe antiche e moderne, in originale e in riproduzione fotografica).
Analisi delle caratteristiche,delle potenzialità espressive e delle peculiarità segniche delle diverse matrici: in rilievo, in cavo e in piano.
Particolare attenzione sarà dedicata ai metodi e ai materiali dell'area non-toxic dell'Incisione e per questo motivo saranno praticate in laboratorio solo le TECNICHE DIRETTE (che non prevedono l'uso degli acidi).
 

TIPOLOGIA DELLA DIDATTICA (CLASS FORMAT):

Lezioni teoriche, Applicazioni pratiche, Progetti laboratoriali/Stage( Theoretical Lessons, Practical Aplication, Workshop)
 

MODALITA' DELLA DIDATTICA/ORGANIZZAZIONE DEL CORSO (TEACHING METHODS / COURSE ORGANIZATION):

• Attenzione per le singole individualità.
• Conoscenza delle provenienze geografiche e culturali di ognuno, nel rispetto e valorizzazione delle rispettive ricerche artistiche, per un dialogo ed un arricchimento attraverso lo scambio di esperienze, anche tra gli studenti

 

Le esercitazioni in laboratorio vertono principalmente sui procedimenti calcografici, in particolare quelli diretti (puntasecca, maniera nera, bulino, punzone, ecc.)

S'incide: su metallo (rame e zinco), su materie plastiche (metacrilato, acetato, PVC flessibile in rotoli, ecc.), su linoleum...

Sono oggetto di lezioni teoriche e pratiche:

• il torchio calcografico (funzionamento, feltri e pressione)
• le matrici: i diversi supporti (metallici, plastici, ecc.)
• Materiali e attrezzi per preparare le matrici e per incidere: le lime, il raschietto-brunitoio, la puntasecca e le varie punte, il berceau, le punte d'agata, i bulini, le rotelle dentate, il trapanino, l'elettropunta, la carta spoltiglio, la carta vetrata, ecc.
• i diversi tipi di carta (e i diversi modi di bagnarla e prepararla per la stampa)
• gli inchiostri da stampa (differenze tra inchiostri "ad olio" e "ad acqua")
• i differenti metodi di inchiostrare o pulire le lastre per la stampa (a freddo, a caldo, a tarlatana, a palmo, a velina, con "il cencio di nonna", "a la poupée", a rullo ...)
• la stampa in bianco e nero, a secco e a colori
• la stampa alta e bassa
• la stampa a colori con una o più matrici

 

Verranno segnalate mostre d'arte e di grafica e se possibile verranno concordate uscite, a Firenze, per visitarle insieme.

Negli scorsi anni sono stati organizzati incontri in laboratorio con poeti, scrittori, graphic designer, editor di libri per bambini...

Un'attenzione particolare è rivolta all'illustrazione e a favorire gli scambi con il mondo dell'editoria.

MODALITA' DI ACCERTAMENTO FINALE (FINAL EVALUATION):

Durante l'anno ci sono revisioni periodiche sui progetti, sulle incisioni e sulle stampe eseguite dagli studenti e un continuo dialogo per approfondire le tecniche e verificare la conoscenza e l'uso di una corretta terminologia.

L'esame finale consiste nella presentazione di una cartella con 2 buone prove di stampa di tutte le proprie incisioni: cinque o sei è il numero indicativo delle matrici incise. Durante l'anno potrà essere concordato, singolarmente con ogni studente, un numero diverso di incisioni, in funzione dei tempi di elaborazione delle matrici, delle minori o maggiori difficoltà tecniche, della complessità degli elaborati e della varietà delle prove di stampa.

BIBLIOGRAFIA (BIBLIOGRAPHY):

• Renzo Federici, Swietlan Kraczyna, Domenico Viggiano, "I segni incisi" (Guida alla xilografia e all'incisione in nero e a colori), Il Bisonte, Firenze 1985
• Jordi Catafal e Clara Oliva, "L'Incisione" (Tecniche e procedimenti in rilievo, in cavo e aggiuntivi...),Il Castello, Milano 2006
• Ann d'Arcy Hughes, Hebe Vernon-Morris, "La stampa d'arte, Tecniche tradizionali e contemporanee", Logos, Modena 2010
• Francesca Genna, "Incisione sostenibile" (Nuovi materiali e metodi dell'area non-toxic), Navarra Editore, Palermo 2009
• Maria Cristina Paoluzzi, "Stampa d'Arte", Mondadori Electa , Milano 2003
• Renato Bruscaglia, "Incisione calcografica e stampa originale d'arte" (Materiali, procedimenti, segni grafici), Quattroventi, Urbino1988
• Lorenza Salamon, "Saper vedere la stampa d'arte " (Storia, evoluzione, finalità e tecniche artistiche), Mondadori - Electa, Verona 2010
• Ferdinando Salamon, "Il conoscitore di stampe", Einaudi, Torino 1960
• Guido Strazza, "Il gesto e il segno", Ed. Scheiwiller, Milano 1979
• Lino Bianchi Barriviera "L'incisione e la stampa originale d'arte " (Tecniche antiche e moderne), Neri Pozza Editore, Vicenza 1984

 

STUDENTI INTERNAZIONALI (INTERNATIONAL STUDENTS):

• Introduction to Printmaking Intaglio techniques with a brief glance at the history of these techniques through the viewing of historic and modern prints.
• Analysis of the characteristics and expressive potentials of different intaglio techniques: relief, incising, and surface.
• Attention to the methods and materials of non-toxic printmaking: students will explore only direct techniques without the use of acids on metals, plastic materials and linoleum.
• "Historic manual skills" and "modern approach": traditional or consolidated working procedures with intaglio techniques can enhance gesture, line and color (even when the print is in black and white). The same procedures assume a contemporary outlook in accordance with the student's sensitivity and approach.
• By the end of the course the student will have developed an original and autonomous graphic technique and will have acquired all of the necessary competence in the preparation and printing of plates, and in the professional presentation of prints.

 

Letto 514 volte