Pedagogia e Didattica dell’Arte

[eng]

Prof. Tonti Stefano

Crediti formativi (ECTS Credits): 6
Livello (Level): Triennio (Bachelor)
Corso di riferimento (Departments): Decorazione, Design, Didattica per i musei, Grafica, Pittura, Scenografia, Scultura
Anno Accademico (Academic Year): A.A. 2018-2019 / secondo semestre 
Tipologia disciplina (Course Type): Teorica (Theoretical)

OBIETTIVI FORMATIVI (COURSE OBJECTIVES):
Il Corso si propone di contribuire alla formazione dello studente come strumento integrativo di criteri e procedimenti utili alla propria operatività, volto anche a fornire una cognizione didattico - operativa sia nell'insegnamento artistico teorico – pratico, che in ambito divulgativo, espositivo e museale.

CONTENUTI E TEMATICHE (SUBJECT MATTER):
La Pedagogia come scienza dell'educazione. Cenni di storia della pedagogia. La didattica dell'arte. Considerazioni sull'insegnamento e sulla metodologia dell'insegnamento artistico.
Cenni all'espressione grafica infantile: dallo scarabocchio alla verifica e superamento dello stereotipo.
La percezione visiva come propedeutica al problema della fruizione e lettura delle immagini. Percorso metodologico per l'acquisizione di una consapevolezza operativa per la lettura e la fruizione estetica dell'opera d'arte. La metodologia dell'insegnamento artistico per la considerazione dell'arte e degli strumenti della pratica artistica come strumento cognitivo.
 

TIPOLOGIA DELLA DIDATTICA (CLASS FORMAT):
Lezioni teoriche, Progetti laboratoriali/Stage (Theoretical Lessons, Workshop)

MODALITA' DI ACCERTAMENTO FINALE (FINAL EVALUATION):

Esame orale: verifica, in base ad un colloquio, dei testi obbligatori del programma del Corso.

BIBLIOGRAFIA (BIBLIOGRAPHY):

TESTI OBBLIGATORI PER L'ESAME (Estratti e Testi)

A. Estratti
(Gli estratti sono comprensivi anche di materiale consultativo non obbligatorio per l'esame e sono reperibili presso la Copisteria San Marco, in Piazza San Marco a Firenze).
1.1 Battista Mondin, Introduzione alla filosofia, da pag. 132 a pag. 143, Ed. Massimo, Milano, 1986.
1.2 Voce Didattica, da pag. 307 a pag. 318, Ed. Istituto Collaborazione Culturale Venezia – Roma; e Voce Didattica da pag. 284 a pag. 285, Ed. Grande Dizionario Enciclopedico, UTET, (III Ed.), Torino, 1968.
1.3 Rachele Lanfranchi, Storia dell'educazione e del pensiero pedagogico, Ed. SEI, Torino, 1996 (concetti fondamentali).
Soltanto da leggere:
1.4 Stefano Tonti, Problemi di estetica e didattica dell'arte, da pag. 4 a pag. 31, Ed. Artemisia, 1996.
1.5 Stefano Tonti, L'arte di scoprire l'arte, da p. 7 a p. 37, Ed. Unipress, Pisa, 2017.

B. Testi
1 Anna Oliveiro Ferraris, Il significato del disegno infantile, Ed. Bollati Boringhieri, Torino, 1978 (oppure altro testo equivalente sul disegno infantile da concordare con il docente).
2 Pino Parini, I percorsi dello sguardo, (escluso da pag. 145 a pag.186), Ed. Artemisia, Ancona, 2001. *
3 Paola Ciarcià/Marco Dallari, Arte per crescere. Idee, immagini, laboratori, Ed. Artebambini, Bologna, 2016, da pag. 8 a pag. 23 più lo studio di uno (a scelta dello studente) tra i laboratori presenti.

STUDENTI INTERNAZIONALI (INTERNATIONAL STUDENTS):
The course proposes to prepare Academy of Fine Arts students to teach art in a theoretical and practical sense as well as in exhibition and museum contexts. The history of pedagogy will be mentioned with specific references to the modern age and to the history of teaching and practice of art.
The graphic expression of childhood: from scribbles to going beyond stereotypes. Methods for teaching art covered by subjects such as preparatory visual perception, the artistic practice, and the comprehension of a work of art.
Approach method: historiographic overview of classification criteria in art in order to surpass unequivocal interpretations of works of art. Valorization of a formalistic critical model regarding the aesthetic use of a work of art in order to create a didactic and methodological course directed towards the acquisition of an efficacious awareness in the interpretation of a work of art.