Storia del design

Prof.ssa Rossella Campana

Crediti formativi (ECTS Credits):6
Livello (Level): TRIENNIO
Corso di riferimento (Departments): Design
Anno Accademico (Academic Year)A.A. 2018/2019 - II semestre
Tipologia disciplina (Course Type): Teorica
 
OBIETTIVI FORMATIVI (COURSE OBJECTIVES):
L'intento del corso è quello di fornire agli studenti la conoscenza per quanto possibile ampia e articolata del panorama attinente il dibattito sul design attraverso l'analisi del processo storico intercorso dalla Rivoluzione industriale a oggi, ponendo l'accento sull'affermarsi progressivo del principio di stile attraverso il succedersi di forme nell'alveo dell'evoluzione del gusto e quindi del concetto di moda. Da qui lo spunto per affrontare settori diversi della produzione creativa e conseguentemente le problematiche legate alle esigenze del mercato e della strategia pubblicitaria.
 
CONTENUTI E TEMATICHE (SUBJECT MATTER):
Il corso affronterà la tematica del design contemporaneo a partire dalle sue radici storiche, e cioè dal superamento progressivo della logica artigianale a favore di una progettualità di tipo spiccatamente tecnologico. A tal fine verrà tracciato un itinerario che individuerà nella Rivoluzione industriale il punto di partenza del dibattito intorno al significato dello stile in seno a quelle che un tempo venivano definite "arti minori" o "applicate", cioè a quelle forme di produzione d'uso storicamente espressione di una creatività artistica individuale o collettiva imprescindibile dalla ricerca del bello, cui lo sviluppo della meccanizzazione moderna è andata progressivamente sostituendo una nuova concezione estetica legata alla funzionalità della forma e alla sua facile replicabilità. A tale scopo verrà quindi individuata l'importanza delle scuole d'arte e delle associazioni artigianali fra Otto e Novecento e verranno presi in esame casi esemplari di industrializzazione artistica che permettano di rilevare il rapporto di continuità/discontinuità rispetto alla tradizione. Verrà inoltre analizzata la nascita di nuove tipologie di produzione conseguenti al progresso industriale, dal settore della locomozione a quello delle apparecchiature d'uso domestico, con particolare attenzione all'evidenziarsi relativo di nuove strategie produttive e di mercato.
 
TIPOLOGIA DELLA DIDATTICA (CLASS FORMAT):
Lezioni teoriche
 
MODALITA' DI ACCERTAMENTO FINALE (FINAL EVALUATION):
L'esame prevede la conoscenza dei testi di base indicati nella bibliografia e quindi dell'evoluzione storica del concetto di design. Un argomento privilegiato, il più possibile attinente alle tematiche svolte durante il corso e alle loro specifiche problematicità in rapporto al dibattito sull'estetica della funzione potrà essere esposto verbalmente in modo articolato ma puntuale sulla base di uno schema scritto per punti da concordare preventivamente col docente.
 
BIBLIOGRAFIA (BIBLIOGRAPHY):
F. Bologna, Dalle arti minori all'industrial design. Storia di una ideologia, Laterza, Roma-Bari 1972; R. De Fusco, Storia del design, Laterza, Roma-Bari (1985) 2002; G. D'Amato, Storia del design, Bruno Mondadori, Milano 2005; M. Vitta, Il progetto della bellezza. Il design fra arte e tecnica (1851-2001), Einaudi, Torino 2001

Testi su argomenti specifici saranno indicati durante lo svolgimento del corso