Scultura contemporanea all'Orto Botanico

on Martedì, 28 Giugno 2016 12:49

Mostra del triennio di Scultura e del biennio di Arti visive. In esposizione fino al 27 settembre 

Sculture sospese o adagiate fra l’erba, installazioni collocate fra le piante delle aiuole, nelle fontane e nella Serra Calda che, normalmente, ospita al suo interno piante tropicali. Due ettari di giardino diventano così la sede espositiva delle opere di 30 studenti dell'Accademia di Belle Arti che si fondono con l’ambiente, invitando il visitatore a un gioco di scoperta e individuazione.

La mostra, dal titolo FLOWERS, è in esposizine presso l'Orto Botanico, via Micheli 3, fino al 27 settembre. 

Le sculture e le installazioni presenti nelle grandi aiuole, nelle fontane e negli specchi d’acqua sono state realizzate dagli allievi dei professori Alessandra Porfidia e Vincenzo Ventimiglia, rispettivamente docenti di Scultura del triennio e del biennio  con materiali naturali, spesso provenienti dallo stesso Orto Botanico: legno, pigne, bambù, terra, fino ai calchi in terracotta ottenuti dalle cortecce delle piante. All’interno della Serra Calda, invece, sono ospitate opere di tipo diverso, realizzate con materiale di origine plastica, o con resine, ma si trovano anche riflessioni, illuminazioni di immagini e giochi di specchi.

Ogni opera presenta un QR code sulla targhetta esplicativa che rimanda a contenuti multimediali: foto e statement dell’opera, consultabili anche in rete su sito www.mostraflowers.com.

Giovedì 30 giugno in occasione dell’inaugurazione della mostra gli studenti Yingfei CaiMatteo Vescovi si sono esibiti in una performance. La prima all’interno della serra calda con una statua di ghiaccio intrappolata in una grande provetta da laboratorio, lentamente divenuta acqua, l'elemento naturale che più di tutti accomuna piante e l'uomo. La seconda, invece, si è tenuta all'aperto, nel giardino, ed è stata il completamento dell'installazione esposta, con la collocazione di elementi naturali come fiori in ceramica, foglie in paper clay, e pietre rivestite di tessuto.

Non è la prima volta che Accademia di Belle Arti e Orto Botanico collaborano, ma in questa occasione espositiva che coprirà l’intera estate, da luglio a settembre, le opere dei giovani artisti provenienti sia dal triennio che dal biennio specialistico sono in massima parte site specific, ovvero sono state pensate e realizzate appositamente per i bellissimi spazi che si trovano a poche decine di metri da Piazza S. Marco.

Il curatore della mostra, il professor Giandomenico Semeraro, spiega così il concept della mostra: "Il titolo FLOWERS è logico e quantomeno dovuto al luogo ospitante, ma reca con sé una quantità di implicazioni aggiunte che vanno dalla bellezza all’ecologia, dalla spiritualità all’analisi scientifica. Il risultato è di grande coinvolgimento per il visitatore, che si trova ad apprezzare nello stesso tempo una grande varietà di stimoli che trasportano dal giardino all’elaborazione artistica, o viceversa che dall’arte portano a scoprire il giardino e le sue colture".

Orario di visita: tutti i giorni dalle 10 alle 19. Chiuso il mercoledì. € 6/3, il giorno dell'inaugurazione entrata libera

In esposizione le opere di: Francesco Battistini, Samantha Bellandi, Beatrice Blosi, Giulia Alba Chiara Bono, Yingfei Cai, Marianna Cantisani, Francesca Cerfeda, Massimiliano Contu, Menglu Cui, Francesca Fasciolo, Alessia Fratini, Samin Kamailbek, Shuo Li, Jialiang Liu, Alireza Mohtashami, Sara Morandi, Silvia Pallini, Maria Paz Del Toro, Serena Rosati, Nicola Rossini, Giacomo Santini, Filippo Silvino, Franco Spina, Ilaria Tamborini, Lei Tian Tian, Matteo Vescovi, Karim Yamamoto, Cai Yingfei, Xiong Feng Wu, Monika Zile.