Rassegna di arte contemporanea "Forme nel verde"

on Lunedì, 11 Marzo 2019 09:51

La presentazione martedì 19 marzo, ore 10.30, Sala della Minerva

Martedì 19 marzo, ore 10.30, la Sala della Minerva dell'Accademia di Belle Arti di Firenze ospita la presentazione della rassegna Forme nel verde 2019: fr/agile e del catalogo delle opere esposte per l'edizione 2018 dell'iniziativa.

Interverranno:

Gaia Pasi, curatrice del progetto
Paolo Naldi, presidente della fondazione Tagliolini San Quirico d'Orcia

Sarà presente anche il prof. Robert Pettena, referente del progetto per l'Accademia di Belle Arti di Firenze.

Forme nel Verde è una rassegna annuale di arte contemporanea che si tiene ormai da cinquant'anni nella cornice degli Horti Leoninidel Comune di San Quirico d'Orcia. Il progetto, che negli anni scorsi ha avuto il sostegno della Regione Toscana con il bando Toscanaincontemporanea, invita gli studenti a riflettere e pensare un lavoro che consideri l'antifragilità una risposta praticabile al mondo.

"Nell'incertezza assoluta, l'arte resterà, per quanto possibile, ai posteri, e mentre la si fa l'arte, può essere un'arma potentissima per veicolare contenuti denunciare accaduti e cambiare le sorti dell'uomo: qui e ora - si legge nel progetto - Si invitano gli studenti a riflettere sulla responsabilità del proprio ruolo di artisti e sull'obiettiva capacità dei propri lavori di comunicare in maniera diretta, utile, consona e finalizzata tematiche del contemporaneo quali genere, generazioni, genti, l'integrazione (culturale, sociale), i fenomeni di trasformazione urbana (centro, periferia, frontiera), i conflitti sociali (etnici, politici, religiosi, linguistici) i cambiamenti climatici (guerra, inquinamento, nuove malattie, estinzione) in maniera sperimentale ed innovativa".

La mostra finale si dividerà su una parte di scultura negli Horti Leonini per i quali verranno selezionate 40 opere di grandi dimensioni, tra istallazioni, sculture, site specific effimere o comunque idonee all'esposizione prolungata all'esterno; la seconda parte a Palazzo Chigi prevede la selezione di circa 40 opere tra pittura istallazioni e fotografia, disegno. Saranno selezionate performance e valutati progetti da realizzare e produrre in loco in accordo con il curatore.

Nel periodo di allestimento di Forme nel Verde il Comune di San Quirico fornisce alloggio e un pasto al giorno agli artisti. Saranno organizzate attività formative.