--------------------

  Anatomia artistica I e II            

Prof. Fusi Carla

Crediti formativi: 8 

Orario delle lezioni:  

Livello: Triennio 

Corso di riferimento: Grafica 

Anno Accademico: A.A. 2011-2012 

Tipologia disciplina: Teorico-pratica 

 

OBIETTIVI FORMATIVI:

Il corso si propone di far comprendere la forma del corpo umano nelle sue caratteristiche strutturali, morfologiche e di fornire gli strumenti critici in modo che lo studente possa orientarsi di fronte alle molteplici e spesso tra loro divergenti rappresentazioni della figura umana. Si propone altresì di far acquisire allo studente un metodo di lavoro che gli consenta di muoversi con consapevolezza nella rappresentazione del corpo umano e di esplorare, attraverso la pratica del disegno dal vero e la sperimentazione di diverse tecniche grafiche, le proprie possibilità espressive.
 

CONTENUTI E TEMATICHE:

L’andatura, la postura, la morfologia di un corpo esprimono e descrivono nel suo manifestarsi, un’identità.  Per questo la figura umana sarà studiata nella sua forma e nelle sue proporzioni. Al tempo stesso si cercherà di stimolare la comprensione di quei meccanismi o codici culturali che hanno sempre sotteso storicamente la forma medesima.
Il corso si suddivide in due annualità, analizzerà la struttura anatomica del corpo umano, si accenneranno le caratteristiche dei singoli elementi e verranno affrontati i seguenti argomenti:
Anatomia I : l’apparato scheletrico e brevi cenni di artrologia saranno gli argomenti per il primo anno, si studieranno inoltre le relazioni tra le parti del corpo con accenni alla teoria delle proporzioni.
Anatomia II : studio dell’intero apparato muscolare e della morfologia esterna del corpo umano.

TIPOLOGIA DELLA DIDATTICA:

Lezioni teoriche, Applicazioni pratiche
 

MODALITA' DELLA DIDATTICA/ORGANIZZAZIONE DEL CORSO:

Il corso si svolgerà attraverso lezioni frontali ed esercitazioni di laboratorio. Per le esercitazioni  di laboratorio verranno utilizzati sia modelli anatomici presenti in aula, sia il modello vivente. Perché è con la pratica di laboratorio che si possono sviluppare le capacità di rappresentazione. Ed è attraverso la conoscenza teorico-pratica che si arriva alla consapevolezza e alla capacità di cogliere, nella fruizione delle opere del passato come del presente, le differenze metodiche ed espressive.Lo studente sarà tenuto a realizzare durante le ore di laboratorio degli elaborati grafici attinenti alle tematiche affrontate ed a organizzare un percorso personale. Nel corso dell’anno si terranno periodiche revisioni degli elaborati e prima della sessione d’esami verrà effettuata una verifica scritto grafica, queste verifiche sono obbligatorie ai fini del superamento dell’esame.
 

MODALITA' DI ACCERTAMENTO FINALE:

L’esame finale sarà un colloquio riguardante gli argomenti trattati. Inoltre lo studente dovrà presentare una cartella contenente gli elaborati grafici realizzati nel corso dell’anno.
La valutazione avverrà sulla base delle verifiche svolte e del colloquio.

BIBLIOGRAFIA:

Lolli, Zocchetta, Peretti “Struttura uomo” vol. I..  Neri Pozza Editore, Vicenza 1998, facoltativo.
A. e G. Morelli “Anatomia per gli artisti”. F.lli Lega, Faenza 1985,  facoltativo.
G. Bammes “ Die Gestalt des Menschen”.  E.A. Seemann , Leipzig  2000,  facoltativo.