Tozzi Tommaso

 Prof. Tozzi Tommaso  

recapito: Via Alcide De Gasperi 26, Bagno a Ripoli (FI), 50012

e-mail:  t.tozzi@accademia.firenze.it 

tel: 055-6531955

link: www.tommasotozzi.it - www.edueda.netwww.hackerart.org - www.ecn.org/hackerart/ - http://www.strano.net/tozzi.htm

qualifica: docente di I fascia

corsi 2016-2017

 

corsi 2015-2016

 

corsi 2014-2015

 

corsi 2013-2014

 

corsi 2012-2013

 

corsi 2011-2012

 

PROFILO BIOGRAFICO

Insegna Teoria e Metodo dei Mass Media e Net Art all'Accademia di Belle Arti Firenze e Sistemi Interattivi presso l'Accademia di Belle Arti Alma Artis Academy di Pisa. Ha tenuto diversi corsi all'Università, all'ISIA e in molte scuole professionali italiane. Ha realizzato diverse conferenze in Italia e all'estero. Ha diretto dal 2003 al 2012 la Scuola di Nuove Tecnologie dell’Arte e uCAN – Centro di Ricerca e Documentazione sull’Arte e le Culture delle Reti presso l'Accademia di Belle Arti di Carrara.

Il suo lavoro artistico è citato in diverse pubblicazioni su libri, riviste, cataloghi, giornali, fanzine e siti internet nazionali ed internazionali. Dagli anni Ottanta ha esposto in molte gallerie d'arte e musei sia nazionali che internazionali tra cui mostre personali alla Galleria Neon di Bologna, Studio Leonardi V-Idea di Genova, Studio Oggetto di Milano, Vivita 2 di Firenze, Paolo Vitolo a Roma e Milano, Franco Riccardo a Napoli e Depardieu a Nizza.

Dal 2004 è l'ideatore e Direttore Responsabile del progetto EduEDA (ex-Wikiartpedia) – The EDUcational Encyclopedia of Digital Arts (www.edueda.net) che ha ricevuto una Honorary Mention al Prix Ars Electronica 2009 - Digital Communities. è stato co-curatore di Diritto alla comunicazione nello scenario di fine millennio (Museo Luigi Pecci di Prato, 1995); Storie dell’Arte delle Reti (2005, Accademia di Belle Arti di Carrara); Mappe Resistenti (2006, Museo Villa Croce di Genova); New Media Art Education (2007, Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato); Researching the future (2007, Centro per l'Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato); Eterno presente. Senso ed esperienza del tempo nella società digitale (2008, Civica Galleria d'Arte Moderna di Gallarate).

Nel 1984 ha ideato e coordinato per alcuni anni Bambina Precoce - fanzine d'arte da attaccare sui muri e dal 1987 il progetto 419695 – fanzine d'arte per segreteria telefonica. Tra la fine degli anni Settanta e la prima metà degli anni Novanta è stato musicista underground ed autore di graffiti, arte urbana, happening (di cui diversi con Giuseppe Chiari) ed installazioni multimediali e telematiche.

Ideatore di Hacker Art BBS (1990) e del primo netstrike mondiale (1995). è stato tra i promotori delle culture cyberpunk in Italia di cui è stato cofondatore del network Cyberpunk (1991) e Cybernet (1993). è stato Presidente dell'Associazione Culturale Strano Network – gruppo di lavoro sulla comunicazione insieme a cui ha promosso in Italia e all'estero la difesa dei diritti digitali nelle reti telematiche. Ha partecipato al gruppo di fondazione nel 1995 a Venezia della mailing list internazionale Nettime (www.nettime.org).

 

PUBBLICAZIONI

Tra le sue pubblicazioni vi sono Happening Interattivi Sottosoglia (Firenze, 1989); Opposizioni ‘80 (Amen, 1991); Happening Digitali Interattivi (Wide Records, 1992); Arte di Opposizione (Shake Edizioni, 2008); con Strano Network Net strike, no copyright, etc (AAA Edizioni, 1996); Nubi all'orizzonte (Castelvecchi Editore, 1996); con A. Di Corinto Hacktivism – La libertà nelle maglie della rete (Manifesto Libri, 2002).